E' morto l'ex senatore "Obelix" Boso: Lega in lutto

Era uno dei "padri fondatori" della Lega in Trentino. Aveva 73 anni. Calderoli: "Oggi piango un amico, un vecchio amico, un compagno di tante battaglie politiche"

Roberto Calderoli, Erminio Boso e Roberto Maroni in una foto del 2004 (ANSA)

E' morto Enzo Erminio Boso, uno dei "padri fondatori" della Lega in Trentino. "L'improvvisa scomparsa di Enzo rappresenta per tutti noi una grave e dolorosa perdita perché per noi è sempre stato un faro. Da lui ho imparato molto perché mi ha accompagnato con i suoi insegnamenti e consigli nel mio percorso di crescita politica" dice l'assessore Mirko Bisesti, Segretario nazionale della Lega Trentino.

Se n'è andato all'età di 73 anni il combattivo "Obelix" (così era noto tra i militanti) della Lega Nord trentina. Senatore dal 1992 al 1996, era conosciuto in tutta Italia per il suo carattere focoso e per le sue battaglie "anti americane" e "anti euro". La sua carriera politica si è svolta anche nelle istituzioni trentine con l'elezione nel 1998 in Consiglio provinciale dove è stato rieletto anche nel 2003. Nel 2004 si è poi candidato alle elezioni europee ottenendo 10 mila preferenze nella circoscrizione nord-orientale sempre per la Lega nord e nel 2008 è stato proclamato europarlamentare subentrando a Gian Paolo Gobbo.

"Esprimo da parte di tutta la Lega la più sentita vicinanza alla sua famiglia e ai suoi amici - prosegue Bisesti - Ad Enzo posso garantire che non molleremo e continueremo a combattere anche per lui. Addio Enzo, non dimenticherò mai i tuoi insegnamenti, che rimarranno indelebili nei cuori di tutti coloro che amano e credono nelle battaglie della Lega”. 

Morto "Obelix" Boso, Calderoli: "Piango un amico"

"Oggi piango un amico, un vecchio amico, un compagno di tante battaglie politiche e di tanti momenti vissuti insieme. Con Erminio Boso se ne va un pezzo di storia della Lega, insieme a tanti ricordi. È stato un alfiere nelle battaglie per l'autonomia, ha sempre lottato per le ragioni del suo Trentino, del suo popolo e delle sue montagne, magari a volte esagerando nei toni, ma è sempre stato un uomo generoso e di grande cuore. Lo avevo incontrato pochi giorni fa, sabato scorso, quando mi ha accompagnato nel mio giro di incontri in Trentino, per parlare di autonomia e di altri aspetti istituzionali: fino all'ultimo ha lavorato per la sua gente!" Così il senatore Roberto Calderoli della Lega.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Barcone alla deriva con 100 migranti: Sea Watch va in soccorso

  • Politica

    Migranti, il Mediterraneo è di nuovo un cimitero ma Salvini non cede

  • Economia

    In pensione con Quota 100: come funzionano le finestre 'mobili'

  • Politica

    Cos'è il 'caso Alpa' e perché le Iene vogliono una fattura dal premier Conte

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 20 al 27 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 17 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento