Incidente all'alba, auto nel canale: Andrea Baldan muore annegato

Mezzo metro d'acqua si è rivelato fatale per Andrea Baldan, 45enne residente a Mira, che verso le 6 di domenica mattina ha perso la vita

Foto d'archivio

MIRA (VENEZIA) - Un drammatico incidente stradale. Esce di strada con l'auto e finisce nel fossato adiacente. Mezzo metro d'acqua si è rivelato fatale per Andrea Baldan, 45enne residente a Mira, che verso le 6 di domenica mattina ha perso la vita a causa di un tragico incidente stradale sulla strada statale 81, la "camionabile". A un certo punto, per cause ancora al vaglio dei carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi, la vittima ha perso il controllo della sua Suzuki Splash mentre si sarebbe trovato tra i cavalcavia di Fornase e di Borbiago di Mira.

A quel punto il veicolo è finito in un canalino adiacente, intrappolando la vittima. Inutili i tentativi di liberarla dall'abitacolo da parte dei vigili del fuoco di Mestre e del nucleo sommozzatori: per i sanitari del 118 non è rimasto altro che constatare il decesso dell'automobilista dopo un prolungato tentativo di rianimazione. Purtroppo Andrea Baldan, perdendo i sensi, sarebbe finito con la faccia in acqua. Sarebbero bastati quindi poche decine di centimetri a farlo annegare. La notizia su VeneziaToday