Vasto, uccide il giovane che investì la moglie: lascia la pistola sulla tomba e si costituisce

Fabio Di Lello, 32 anni, ha sparato quattro colpi di pistola all’uscita di un bar al 22enne che in un incidente provocò la morte della donna. Poi ha lasciato l’arma sulla tomba della moglie e si è costituito. Il giovane era accusato di omicidio stradale

Italo D'Elisa, Roberta Smargiassi e Fabio Di Lello

VASTO (CHIETI) - La giovane moglie morì in un incidente stradale, una sera di sette mesi fa: lui per vendetta ha ucciso chi la investì.

La tragedia si è consumata davanti ad un bar di Vasto, in provincia di Chieti: Fabio Di Lello, 32enne noto calciatore locale, ha sparato quattro colpi di pistola e freddato Italo D'Elisa, l'uomo che nel luglio del 2016 travolse e uccise in auto sua moglie, Roberta Smargiassi, mentre viaggiava su un motorino.

Non c'era giorno che Fabio Di Lello non andasse al cimitero. Ogni giorno per fermarsi davanti alla lapide per accarezzare la foto della donna che aveva sposato nell'ottobre del 2015. E proprio su quella tomba Di Lello ha lasciato la pistola con la quale ha compiuto l'omicidio, dentro una busta di plastica, prima di consegnarsi alla giustizia. Dopo essersi consegnato ai militari, Di Lello è stato portato in caserma a Vasto insieme ai suoi avvocati.

"Mi chiedo, dov'è giustizia? Mi rispondo, forse non esiste! Non dimentichiamo, lottiamo, perché non ci sia più un'altra Roberta", scriveva Fabio su Facebook. La vittima era accusata di omicidio stradale: a breve avrebbe avuto la prima udienza dal gup. Così il suo avvocato Pompeo Del Re: “Il percorso della giustizia stava andando avanti. Italo D’Elisa sarebbe dovuto comparire nei prossimi giorni davanti al gup. Ci era stata notificata – prosegue il legale – la fissazione di udienza preliminare, nel corso della quale si sarebbe dovuto decidere se disporre o meno il rinvio a giudizio”. D’Elisa era indagato per omicidio stradale. “Ma a quanto pare – conclude Del Re – Italo è stato seguito, sono stati seguiti i suoi spostamenti e alla fine è stato ucciso. Sono stati esplosi più colpi di proiettile. È chiaro l’intento e la premeditazione”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Fate tutti schifo. Come si fa a commentare in questo modo? Ecco perchè l'Italia fa ca.g.a.r.e. perchè c'è gente come voi che inneggia ad un assassino. Purtroppo a chiunque può capitare un incidente con l'auto, e a volte le conseguenze possono essere terribili. Ma non per questo si puo giusti@#?*%$re un omicidio. perchè qui si parla di omicidio volontario, quello che sicuramente il ragazzo non avevo fatto.

  • Bravo,ha fatto benissimo onore e rispetto...spero che gli danno ragione..oggi purtroppo u delinquenti sono in giro mentre la gente onesta e in galera,la ccolpa e dei giudici,avvocati che mangiando sulle spalle nostre fanno quello che vogliono

  • a terroristi e brigatisti il capo dello stato (tutto rigorosamente in minuscolo) concede la grazia. io la concederei a quest'uomo. legge del taglione altro che giustizia italiota

  • Se la giustizia "quella dello Stato,avesse fatto il suo dovere velocemente,ci sarebbe un assassino in meno.

    • Avatar di leo
      leo

      Infatti, se invece di aspettare 7-8 anni per arrivare solo al I° grado i giudici che paghiamo muovessero un dito in tempi umanamente accettabili molte disgrazie ce le saremmo potute risparmiare.

  • Giustizia e' stata fatta.

  • Una storia triste :( ma questa non è giustizia, è una vendetta. Mi dispiace tanto per lui. Prima ha perso la moglie ed ora la sua libertà! Famiglie distrutte!

  • Giustizia è fatta...Sei un grande Fabio,avrei reagito al tuo stesso modo,ho letto un paio di articoli di quando eri felice e giocavi a calcio prima che quel parassita ti uccideva la moglie!Finalmente un italiano con le palle.So che nonostante la galera avrai la pace con te stesso!

  • Avatar di leo
    leo

    Comprendo anche se non posso giusti@#?*%$re, il dolore di vedersi distrutta una famiglia creata da poco e in cui credeva, da un quasi ragazzino passato con la moto con il rosso che come sembra non solo non è stato capace di manifestare uno straccio di scusa ma si è anche permesso di comportarsi in modo strafottente e provocatorio può provocare questo tipo di reazioni "umanamente realistiche".

    • Giustissimo

      • Oltre al fatto che forse non hai compreso la dinamica dei fatti, così indicati: ",..l'uomo che nel luglio del 2016 travolse e uccise in auto sua moglie, Roberta Smargiassi, mentre viaggiava su un motorino.“ Mi sento di dire che dalle tante interviste del caso è emerso che la famiglia tutta di questo ragazzo ha cercato un dialogo per stabilire un rapporto solidale con le altre famiglie, negate da queste ultime, aggiungo che quando si veri@#?*%$ un incidente stradale e/o in qualsiasi altra modalità, le vittime ci sono da entrambe le parti, vive o morte che restino... Saluti

        • Avatar di leo
          leo

          Per quanto mi riguarda ho premesso un "come sembra" visto che le fonti non sono concordi e sarà materia processuale così come la telefonata in corso al momento dell'aggressione. Staremo a vedere. Saluti.

  • Ha fatto benissimo ! MA...non si doveva far beccare, mo ha la vita rovinata lui e non ne vale la pena. 2' un incidente in macchina è sfortuna, non credo abbia fatto di proposito ad uccidergli la moglie 3 la giustizia...non è di questa vita

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agguato di mafia a Palermo: ucciso il boss Giuseppe Dainotti

  • Cronaca

    Ucciso il boss Dainotti, il retroscena: "Aveva il destino segnato"

  • Economia

    Manovrina, arriva l'ok dall'Ue: “Reintrodurre l'Imu per i redditi più alti”

  • Economia

    Il Pil dell'Italia cresce: da +0,9% a +1%. Ma l'Europa è ancora lontana

I più letti della settimana

  • Lucia Caruso, cantante e madre di tre figli vola giù da un palazzo e muore

  • Cedimento strutturale sullo svincolo: chiude d'urgenza il ponte sull'E45

  • Gemelli di una baby gang massacrano di botte la madre: "Pulisci schiava"

  • Milano, pirata travolge e uccide un clochard, poi scappa e si schianta contro un semaforo

  • Hayden, l'ultimo bollettino medico: "E' ancora gravissimo". La Procura apre un'inchiesta

  • "Senza cattura niente processo": a rischio risarcimenti per le vittime del killer di Budrio

Torna su
Today è in caricamento