"Sconto per i bimbi educati": la sorpresa è nello scontrino

L'iniziativa di Antonio Ferrari, titolare dell'enoteca di via Umberto I, a Padova, sta raccogliendo i complimenti di tutta Italia. Ed è una risposta a quei ristoranti che vietano l'ingresso ai bambini

Dai ristoranti che vietano l'ingresso ai bambini a quelli che premiano i genitori se i loro figli sono stati educati. La ristorazione sta cambiando non solo in tema di pietanze, ma anche di usi. Così capita che un cliente di un'enoteca di Padova si sia ritrovato, al momento del conto, uno sconto di ben 13 euro come regalo da parte del proprietario per il fatto che i bambini a tavola si sono comportanti "da grandi". Anzi, "meglio dei grandi".

La tavolata era di dieci persone: quattro adulti e sei bambini. Un pranzo in centro nel capoluogo veneto, in via Umberto I, nell'enoteca gestita da Antonio Ferrari che, su Facebook, ha voluto ringraziare pubblicamente i clienti e i bimbi al tavolo per il comportamento tenuto. Da quel giorno, il titolare ha deciso di trasformare lo sconto "ad hoc" in una sorta di promozione: chiunque andrà a pranzo o a cena nella sua enoteca avrà il 5% di sconto se i bambini avranno un comportamento educato. "E' un piccolo premio ai bravi genitori".