Meccanico in pensione super evasore: sequestrati soldi, titoli, fondi e quasi 2 kg d'oro

L'uomo aveva messo su un'attività nel settore del commercio di ricambio di vetture d'epoca e da rally completamente sconosciuta al fisco

Un'indagine durata due anni ha permesso di scoprire un'evasione fiscale milionaria da parte di un meccanico in pensione residente nel vicentino, responsabile secondo le Fiamme Gialle di Rovigo di un'ingente frode ai danni dello Stato.

L'uomo aveva messo su nella propria abitazione una redditizia attività economica nel settore della componentistica specializzata di auto da competizione d'epoca: a lui si rivolgevano appassionati d'auto da tutta Italia e anche dall'estero, per reperire pezzi di ricambio per le proprie vetture altrimenti introvabili. Un'attività completamente sconosciuta al fisco, però. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno sequestrato beni mobili costituiti da fondi d'investimento e polizze vita per un valore di 1.361.296 euro nei confronti dell'uomo. L'evasione fiscale sarebbe avvenuta tra il 2011 e il 2017 ed è stata individuata una base imponibile sottratta a tassazione pari a circa 2 milioni di euro. 

Durante una perquisizione in casa del pensionato, il cane della Guardia di Finanza ha trovato circa 40mila euro in contanti, che sono stati poi sequestrati insieme a un fucile a doppia canna detenuto illegalmente, un pc portatile e documentazione extracontabile e bancaria. Nell'officina poi è stata accertata la presenza di due lavoratori in nero. 

La guerra all'evasione è un flop: solo il 5% dei comuni segnala chi non paga 

La Procura di Vicenza ha emesso in un primo momento un decreto di sequestro di quattro conti correnti bancari per circa 18mila euro, 3 depositi titoli per oltre 107.000 euro, 1,843 chili di oro in gioielli detenuti in una cassetta di sicurezza, nonché fondi comuni di investimento e polizze vita per complessivi 3.900.000 euro per un totale di circa 1.300.000 euro. 

Le indagini hanno anche fatto emergere svariati stratagemmi ai quali l’indagato avrebbe fatto ricorso nel tentativo di dissimulare la propria posizione fiscale, quale ad esempio l’utilizzo di nominativi fantasma, spedizioni in contrassegno e uso di postepay intestate a propri collaboratori. Comportamenti questi che hanno integrato anche il reato di utilizzo indebito di carte di pagamento e ricorso al denaro contante oltre i limiti previsti dalla legge. Ulteriori violazioni sono state rilevate con riguardo al mancato versamento dei contributi Inps per i due dipendenti in nero di cui uno addetto a mansioni di meccanico da circa 4 anni e l’altra addetta alla contabilità ed alle spedizioni da circa 7 anni. Il responsabile, che è stato denunciato anche per occultamento di scritture contabili, a seguito dell’intervento dei finanzieri ha aperto una regolare partita iva e ha già aderito alle prime contestazioni mosse.

La notizia su VicenzaToday

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Ladro.

  • Sì qualcuno onesto c’è (io) ma è dura competere con quelli che non fanno ricevute e fatture visto che possono permettersi prezzi più bassi (visto che non pagano tasse!!!)

  • perche' c'e' qualche meccanico che paga le tasse? Il mio lo devi minacciare per aver un pezzo di carta valido, una volta aveva avuto il coraggio di scrivere sul foglio di un block-notes cercando di spacciarla come un ricevuta!!!

Notizie di oggi

  • Elezioni europee 2019

    Una settimana al voto: cosa succede nell'Europarlamento in caso di Brexit

  • Politica

    Decreto sicurezza bis e diritti umani, Salvini all'Onu: "Fa ridere, è da scherzi a parte"

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, cambia (quasi) tutto: cosa si potrà acquistare

  • Cronaca

    Cosenza, detenuto evaso dal carcere: è caccia allʼuomo

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Meteo, ecco il caldo (e sarà rovente): c'è la data

  • Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

  • Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

Torna su
Today è in caricamento