Addio pensione di cittadinanza se il figlio lavora in nero

Il caso simbolo in Lombardia. Nella domanda la donna aveva inserito il figlio tra i componenti del nucleo familiare, ma lui è stato scoperto a lavorare in nero: inevitabili le conseguenze

Addio pensione di cittadinanza. I finanzieri della Compagnia di Como, a conclusione di un controllo effettuato nei confronti di un commerciante residente a Opera (Milano), hanno rilevato la presenza di un lavoratore in nero, mai formalmente assunto, la cui madre, nel marzo 2019, aveva presentato domanda di richiesta della pensione di cittadinanza, per percepire un sussidio di 776 euro relativo ai mesi di aprile, maggio e giugno.

Nella domanda, però, la donna aveva inserito il figlio tra i componenti del nucleo familiare, circostanza che, vista l'irregolarità del rapporto lavorativo, ha comportato la decadenza immediata del beneficio, proprio come previsto dall'art. 7, comma 5 del D.L. 4/2019 (istitutivo del reddito e pensione di cittadinanza). Così, a seguito dell'intervento delle Fiamme Gialle, l'Inps disporrà la decadenza del sussidio che non potrà essere richiesto per il prossimo anno e mezzo. I controlli si dimostrano quindi efficaci, anche se servirà ancora qualche mese per avere un quadro completo e dettagliato sulle irregolarità venute alla luce fino a oggi.

Pensione di cittadinanza: come fare rinuncia

Il Reddito di Cittadinanza è un sostegno per famiglie in difficoltà, finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Per i nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più persone di età pari o superiore a 67 anni, il Reddito di Cittadinanza assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza.

L’INPS ha fornito per tempo tutte le indicazioni operative per la gestione delle richieste di rinuncia al Reddito di Cittadinanza e alla Pensione di Cittadinanza. La rinuncia potrà essere effettuata dal richiedente titolare della Carta Rdc/Pdc, il quale dovrà dichiarare che la domanda di rinuncia viene presentata in nome e per conto del nucleo familiare, a prescindere dalla fase di attuazione del beneficio in essere e dalla composizione del nucleo stesso.

È disponibile online il modulo SR183 da utilizzare e presentare alle strutture territoriali dell’INPS per la rinuncia al beneficio. La rinuncia comporta la disattivazione della Carta Rdc/Pdc, con decorrenza dal momento della rinuncia stessa. Pertanto, eventuali importi residui ancora presenti nella Carta non saranno più utilizzabili. La rinuncia non comporta in alcun modo la riattivazione del ReI, nel caso in cui il nucleo ne fosse beneficiario prima della richiesta di Reddito di Cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: "In Calabria si sta dimostrando inefficace"

"I dati di Adiconsum confermano l'inefficacia del reddito di cittadinanza per la Calabria. Alla nostra regione non servono misure assistenziali, ma interventi concreti in grado di rilanciare l'occupazione". Lo scrive sulla sua pagina Facebook il senatore del Pd Ernesto Magorno, sindaco di Diamante. "Servono proposte che devono partire da una approfondita conoscenza dei territori, una condizione, questa, che si può realizzare solo tramite un'interlocuzione diretta con i Sindaci, unico vero punto di riferimento dei cittadini -aggiunge Magorno-. È necessario affrontare questo tema subito per questo chiedo al Presidente dell'Anci Calabria, Gianluca Callipo, di organizzare, in tempi brevi, una riunione di tutti i Sindaci della nostra regione. Non possiamo più aspettare".

In tutta Italia sono ormai circa 1,3 mln le domande ricevute per beneficiare del reddito di cittadinanza di cui ne sono state accolte 840: oltre 700mila per il reddito e circa 100mila per la pensione di cittadinanza. Sono state invece circa 340 quelle rifiutate. Il presidente Inps, Pasquale Tridico, ha già espresso la sua soddisfazione per l'efficacia della misura: Il reddito di cittadinanza "raggiungerà circa 900 mila nuclei familiari pari a 2,5-2,7 milioni di individui per un reddito medio di 490 euro", spiega ancora Tridico. "Il Reddito di cittadinanza è misura molto più inclusiva e molto più efficace per l'obiettivo che ha rispetto al Rei".

A lavoro ma con il reddito di cittadinanza: beccato operaio “furbetto”

reddito cittadinanza card ansa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento