Imprenditore muore e lascia in eredità più di un milione di euro ai dipendenti

Piero Macchi, fondatore della Enoplastic, è morto lo scorso mese di luglio: nella busta paga di Natale dei dipendenti ha voluto lasciare un premio in denaro. Aveva infatti disposto nel testamento una donazione da un milione di euro al personale della sua azienda

VARESE - Piero Macchi, fondatore della Enoplastic, è morto lo scorso mese di luglio: nella busta paga di Natale dei dipendenti ha voluto lasciare un premio in denaro. Aveva infatti disposto nel suo testamento una donazione da un milione e mezzo di euro al personale della sua azienda di Bodio Lomnago, nel Varesotto. 

Così il premio, diviso tra i 280 dipendenti con importi che variano a seconda dell'anzianità e del livello di servizio, è arrivato in una busta a dicembre, come riportano oggi alcuni quotidiani locali. I più giovani sono stati premiati con duemila euro, per i più anziani si è arrivati a 10 mila. Sono stati gli stessi lavoratori a rendere pubblica la busta, alla quale era allegata anche una lettera in cui la moglie di Macchi ricorda il marito e il profondo legame con i suoi dipendenti. 

La Enoplastic, fondata nel 1957 e oggi leader nel settore di capsule e chiusure per bottiglie di vino, conta 280 dipendenti e quattro filiali in Spagna, Nuova Zelanda, Australia e Stati Uniti. Oggi l’azienda è guidata da Giovanna Macchi e Michele Moglia, entrambi amministratori delegati, affiancati dal fratello di Michele, Andrea e dal neo presidente Samo Kalin

Si tratta di una vera e propria azienda modello: chi va in pensione presenta la candidatura di un parente, c’è un codice etico rigoroso e una grande attenzione alla sicurezza e al benessere dei lavoratori, scrive Varese News.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Mondo

      Attentato a Barcellona: è strage sulla Rambla

    • Cronaca

      "Ho visto gli attentatori di Barcellona", il racconto di Alessio

    • Mondo

      Migranti, dopo il blocco delle Ong boom di arrivi in Spagna: "È la nuova rotta"

    • Politica

      Forestali, il Tar dell'Abruzzo rinvia alla Consulta la riforma Madia

    I più letti della settimana

    • Schianto tra auto e scooter: Massimo Boldi in caserma dai carabinieri

    • Genova, sesso sulle panchina in piazza: insorgono i residenti

    • "Ecco perché sono rimasti tutti a guardare mentre Niccolò Ciatti moriva"

    • Vandali brutalizzano simbolo di Roma: olio per motori nella Fontana dei Tritoni

    • Scambi proibiti di una 60enne: "Fai sesso con me e ti concedo una minore"

    • Schianto in moto, addio al giovane chef Raffaele Casale: aveva 28 anni

    Torna su
    Today è in caricamento