homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Imprenditore muore e lascia in eredità più di un milione di euro ai dipendenti

Piero Macchi, fondatore della Enoplastic, è morto lo scorso mese di luglio: nella busta paga di Natale dei dipendenti ha voluto lasciare un premio in denaro. Aveva infatti disposto nel testamento una donazione da un milione di euro al personale della sua azienda

VARESE - Piero Macchi, fondatore della Enoplastic, è morto lo scorso mese di luglio: nella busta paga di Natale dei dipendenti ha voluto lasciare un premio in denaro. Aveva infatti disposto nel suo testamento una donazione da un milione e mezzo di euro al personale della sua azienda di Bodio Lomnago, nel Varesotto. 

Così il premio, diviso tra i 280 dipendenti con importi che variano a seconda dell'anzianità e del livello di servizio, è arrivato in una busta a dicembre, come riportano oggi alcuni quotidiani locali. I più giovani sono stati premiati con duemila euro, per i più anziani si è arrivati a 10 mila. Sono stati gli stessi lavoratori a rendere pubblica la busta, alla quale era allegata anche una lettera in cui la moglie di Macchi ricorda il marito e il profondo legame con i suoi dipendenti. 

La Enoplastic, fondata nel 1957 e oggi leader nel settore di capsule e chiusure per bottiglie di vino, conta 280 dipendenti e quattro filiali in Spagna, Nuova Zelanda, Australia e Stati Uniti. Oggi l’azienda è guidata da Giovanna Macchi e Michele Moglia, entrambi amministratori delegati, affiancati dal fratello di Michele, Andrea e dal neo presidente Samo Kalin

Si tratta di una vera e propria azienda modello: chi va in pensione presenta la candidatura di un parente, c’è un codice etico rigoroso e una grande attenzione alla sicurezza e al benessere dei lavoratori, scrive Varese News.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Terremoto, Grillo rompe la tregua: "Dal governo solo pannicelli caldi"

    • Cronaca

      Ricostruzione, Renzi avverte l'Europa: "Quel che serve lo prendiamo"

    • Cronaca

      Terremoto Norcia: video esclusivo di una casa distrutta dal sisma

    • Video

      La casa di legno di sette piani che resiste ad una scossa 7.2

    I più letti della settimana

    • Rapinatore entra in tabaccheria armato, il titolare lo blocca e lo consegna alla polizia

    • Terremoto, la cerimonia funebre per le vittime ad Ascoli: "Non perdiamo il coraggio"

    • Sconfigge il cancro, poi muore a 27 anni per una rara malattia

    • Terremoto, intera famiglia uccisa dal crollo del campanile: "La loro casa avrebbe retto"

    • Cannara, calciatore muore in campo durante una partita

    • Addio a Giuseppe Brocca, il carabiniere che faceva sorridere i bambini

    Torna su
    Today è in caricamento