Professore si suicida in palestra: a trovare il corpo due studenti

La tragedia in una scuola media di Brescia. A causa del forte shock, i ragazzi che hanno scoperto il corpo sono stati accompagnati in ospedale

Foto di repertorio Ansa

Un professore di musica è stato trovato senza vita nella palestra della scuola media dove insegnava, a Brescia. A scoprirlo sono stati due ragazzi di una classe prima dell’istituto Pascoli di via Repubblica Argentina. Le loro grida hanno richiamato l’attenzione delle bidelle e degli altri professori. A causa del forte shock, i due ragazzini sono stati poi accompagnati in ospedale, mentre la notizia si diffondeva nella scuola, dove il professore – un 47enne residente in città era molto conosciuto e amato.

"Era sempre sorridente e pieno di vita - raccontano due sue studentesse- ma negli ultimi tempi è cambiato: lo vedevamo nervoso e stressato e spesso si assentava dalla classe durante le lezioni". Anche mercoledì - stando a una prima ricostruzione -  si sarebbe allontanato da un'aula per poi raggiungere la piccola palestra e togliersi la vita.

Sul posto, oltre alle ambulanze, sono intervenuti anche i carabinieri. All'origine della tragedia ci sarebbe l'improvvisa scomparsa di alcuni famigliari: un vuoto che il 47enne non è riuscito a colmare.

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tina Cipollari pazza d'amore, regalo super lusso per i 50 anni di Vincenzo Ferrara (FOTO)

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Incidente tra auto e camion: morti tre amici, tutti giovanissimi

Torna su
Today è in caricamento