Allontanato perché ha le treccine blu, 13enne si taglia i capelli e torna a scuola

Il caso del ragazzino di Scampia. La madre: "Ha dimostrato di essere una persona matura". La preside, che lo aveva allontanato per "una scelta di carattere educativo", ora dice: "Mi ha chiesto scusa per quello che è successo"

Alla fine ha deciso di tagliare le treccine blu della discordia e tornare in classe. Finisce così il caso del tredicenne di Scampia rimandato a casa dalla preside perché si era presentato a scuola con una capigliatura che non rientrava nel dress code stabilito dal regolamento dell’Istituto Comprensivo di Stato Alpi-Levi.

Per la preside, la professoressa Rosalba Rotondo, la decisione di respingere il ragazzo era stata “una scelta di carattere educativo”. “Prima che preside sono innanzitutto un'educatrice: vogliamo che l'alunno abbia un futuro roseo, possa realizzarsi nel mondo del lavoro ed evitare di intraprendere quelle strade pericolose che qui a Scampia sono evidenti a tutti. Abbiamo un regolamento sul dress code, condiviso con i genitori, ci consideriamo la 'Oxford di Scampia'. Qui si viene vestiti in un certo modo, la nostra filosofia educativa in questo riprende Howard Gardner, bisogna ispirare al bello”, aveva detto Rotondo a NapoliToday.

Allontanato da scuola perché ha le treccine blu: caso chiuso

La madre del ragazzo ha commentato la scelta del figlio di tagliare le treccine. “Ha deciso così, dimostrando di essere una persona matura”, ha detto all’Ansa. “Mi ha chiesto scusa per quello che è successo”, ha spiegato la preside Rotondo, aggiungendo: “A dicembre il ragazzo si esibirà al pianoforte al San Carlo di Napoli, con altri allievi della scuola”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 13enne infatti suona il piano, come aveva raccontato la preside a NapoliToday. “È stato inserito in quella che noi chiamiamo 'Masterclass', un percorso educativo speciale. Hanno meno ore di lavoro ma partecipano ai Pon pomeridiani, corsi che però non sono intrattenimento, ma hanno delle finalità educative, di apprendimento e inserimento nel mondo del lavoro. La madre, al momento del suo inserimento nella 'Masterclass', ha firmato con noi un patto di responsabilità. Deve rispettare il nostro regolamento, un regolamento che abbiamo stabilito con i genitori, ed in questo regolamento sono stabiliti chiaramente dei limiti al modo in cui ci si può presentare a scuola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, dalle seconde case agli infissi: cosa prevede il decreto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Pensioni di giugno, il pagamento arriva in anticipo (ma non per tutti)

  • Ritrovano il figlio rapito 32 anni fa: la gioia incontenibile dei genitori

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 21 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento