Omicidio di Parma, la svolta: arrestati Samuele Turco e il figlio

Samuele Turco, 42 anni, è stato fermato per il duplice omicidio di Luca Manici, alias Kelly, e Gabriela Altamirano, la transessuale di 47 anni di Parma e la donna argentina di 45 anni ritrovati morti in un club a luci rosse alle porte di Parma il 27 dicembre. In manette anche il figlio ventenne, Alessio Salvatore Turco

Samuele Turco, a destra, e Gabriela Altamirano, la vittima, a sinistra

Svolta nelle indagini sul duplice omicidio di San Prospero. 

Samuele Turco, 42 anni,  è stato fermato per il duplice omicidio di Luca Manici, alias Kelly, e Gabriela Altamirano, la transessuale di 47 anni di Parma e la donna argentina di 45 anni ritrovati morti in un club a luci rosse alle porte di Parma il 27 dicembre. 

Dopo giorni di indagini senza sosta i poliziotti della Squadra Mobile nella tarda serata di ieri mercoledì 4 gennaio hanno fermato Turco, l'ex fidanzato della barista Gabriela Altamirano, strangolata all'interno del casolare di via Angelica. 

E' stato arrestato anche il figlio di Samuele, Alessio Salvatore Turco, che convocato in Questura, davanti alle prove e all'evidenza dei fatti, ha deciso di offrire la propria collaborazione agli inquirenti, portandoli nel luogo dove aveva nascosto il coltello, utilizzato dal padre per compiere il duplice omicidio. Il figlio di Turco ha accompagnato i poliziotti in un parco di Parma dove era stato sotterrato un coltello di 30 centimetri, di cui 18 di lama, che è stato sequestrato. Alessio Salvatore Turco ha accompagnato gli inquirenti anche in un fienile all'interno del quale era stata nascosta una borsa con i cellulari ed i computer delle due vittime. 

La polizia aveva seguito sin da subito il movente passionale. Tre giorni fa Turco, che pare non avesse accettato la fine della relazione e non voleva che la ex frequentasse il circolo per scambisti, aveva scritto su Facebook questo messaggio pubblico.

12-3-26

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU PARMATODAY

Potrebbe interessarti