Sequestrate 26mila uova pericolose per la salute

Blitz del Nas dei carabinieri in un capannone industriale della provincia di Foggia: sigilli alla struttura abusiva per stoccaggio e l'imballaggio

FOGGIA - I carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Foggia hanno sequestrato, in un capannone industriale di San Severo usato per lo stoccaggio e l'imballaggio di uova - del tutto sconosciuto alle autorità di controllo - oltre 26mila uova prive di marchiatura identificativa, ritenute pericolose per la salute. Le uova sono state distrutte.

TUTTO ABUSIVO - Sequestrati anche 8mila imballaggi e un'attrezzatura usata per il confezionamento delle uova e l'applicazione dei falsi dati di commercializzazione. La struttura è stata immediatamente chiusa. Il capannone, secondo quanto accertato dai militari insieme a personale della locale Asl, era completamente abusivo, privo di qualunque autorizzazione e ovviamente non era dotato di alcun sistema di autocontrollo e tracciabilità del prodotto.

ETICHETTE DI FANTASIA - Non era infatti possibile risalire alla provenienza delle uova che, una volta etichettate con date e informazioni 'di fantasia', sarebbero poi state distribuite a esercizi commerciali e mercati rionali della provincia di Foggia per la vendita al consumatore, senza le necessarie garanzie. (da FoggiaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento