Marito e moglie si murano in casa per evitare lo sfratto

Pina e Paolo Iacono si sono fatti murare dentro casa per evitare la notifica di sfratto: addosso anche bombole del gas. L'abitazione è stata venduta all'asta per 30mila euro

Foto Facebook Marcello Guastella

RAGUSA - Pina e Paolo Iacono, due coniugi di Comiso - in provincia di Ragusa - si sono fatti murare dentro la loro abitazione e si sono legati alle bombole del gas per impedire lo sfratto che dovrebbe avvenire stamattina per opera dell’ufficiale giudiziario.

La loro casa è finita all’asta e svenduta per trenta mila euro: inutili i tentativi della coppa di ricomprarla. A sostenerli ci sono i Forconi, capitanati da Mariano Ferro, e il Movimento per i diritti degli agricoltori.

E così alle 11 di stamane l’ufficiale giudiziario è arrivato nella casa di via Arno 42 per assegnare la casa dei coniugi Iacono alla nuova proprietaria. L’appartamento si trova al piano terra, e per l’ufficiale giudiziario non è stato difficile entrare dalla finestra, a dimostrazione del fatto che quello messo in atto dalla coppia è un gesto simbolico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche l’avvocato dei proprietari era in casa, accompagnato dal leader dei Forconi Mariano Ferro, e sono in corso trattative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento