Arresto cardiaco mentre è in gita, morte cerebrale per una studentessa di 14 anni

La ragazzina era stata colta da un malore in albergo mentre si trovava in gita nel vesuviano

E' stata dichiarata la morte cerebrale per la studentessa quattordicenne di Cefalù vittima di un malore nei giorni scorsi mentre si trovava in gita nel napoletano

Il sindaco di Cefalù, che per primo aveva annunciato il decesso della ragazza, si è poi corretto: "Mai come in questa occasione vorrei con tutto il cuore essere clamorosamente smentito - ha detto - Se c’è un sia pur sottilissimo filo di speranza, siamo tutti aggrappati a quel filo…". Prima della dichiarazione della morte legale dovranno trascorrere alcune ore, ovvero il periodo di osservazione previsto dalla procedura.

Giovedì scorso, Martina Q. si trovava nella sua camera d'albergo a Boscotrecase quando al risveglio ha avuto un malore. Le compagne di classe hanno subito dato l'allarme, poi l'arrivo degli insegnanti e dei soccorsi del 118. I sanitari erano riusciti in un primo tempo a far ripartire il cuore della 14enne, praticando un massaggio cardiaco, ma quando Martina è arrivata in ospedale era di nuovo in gravi condizioni. 

Le condizioni della studentessa, ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Federico II di Napoli nelle ultime ore hanno fatto registrare un peggioramento e i medici hanno alzato bandiera bianca. Il suo cuore è ormai tenuto in vita dalle macchine.

La notizia su PalermoToday

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Reddito di cittadinanza, sospensione temporanea: chi riguarda e come funziona

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento