Vedova di 107 anni trova un vecchio Bot nell'armadio: "Oggi vale 143mila euro"

Una vedova di 107 anni, nata a Varese ma residente già da diversi anni nella città veneta insieme a sua nipote, stava sistemando i mobili di casa quando ha trovato, quasi per caso, un Bot del valore di 20.000 lire risalente agli anni ‘50

TREVISO - La simpatica signora non riusciva a credere ai propri occhi. Una vedova di 107 anni, nata a Varese ma residente già da diversi anni nella città veneta insieme a sua nipote, stava sistemando i mobili di casa quando ha trovato, quasi per caso, un Bot del valore di 20.000 lire risalente agli anni ‘50 (titolo al portatore), donato come dote alla sposa dalle famiglie e facente parte del corredo nuziale della signora. 

Un foglio di carta, dimenticato per chissà quali ragioni, rimasto però integro e in perfette condizioni sul fondo di un vecchio armadio della casa. Il titolo è stato fatto stimare da un consulente contabile della società Agitalia ed è risultato avere un valore monetario attuale, tra interessi, rivalutazione e capitalizzazione, per tanti decenni di giacenza nelle casse dello Stato, pari a 143.521,00 euro. 

Appena saputa la notizia, la donna ha chiesto all'ufficio legale Agitalia di poter recuperare la somma presso la Banca d’Italia, che per legge è obbligata a “onorare” tutti i debiti esistenti dei vari Istituti bancari. Il giudice di pace di Treviso dovrà ora occuparsi della ricossione della somma. Per l'anziana vedova, ospite a casa dell'amata nipote trevigiana, si è trattato di un vero colpo di fortuna che le consentirà ora di godersi con ancora più gioia, i prossimi anni della sua vita. La notizia su TrevisoToday