menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Iraq, 500 militari italiani per difendere la diga di Mosul

Saranno circa 500, più del numero annunciato di 450, i militari italiani dispiegati nel Nord dell'Iraq a difesa della diga di Mosul. A partire la Brigata Garibaldi o la Folgore

Un piccolo incremento, nulla di più. Saranno circa 500, più del numero annunciato di 450, i militari italiani dispiegati nel Nord dell'Iraq a difesa della diga di Mosul. 

In base alle informazioni raccolte dall'agenzia di stampa askanews, il piccolo aumento degli effettivi è legato a nuovi compiti di "formazione e addestramento" delle forze locali, pur restando l'obiettivo principale di "proteggere l'area della diga e l'incolumità del personale della ditta che compierà i lavori".

Il dispiegamento, in ogni caso, non sarà immediato. Nonostante l'urgenza dell'intervento, sottolineata in un recente rapporto degli Stati uniti, "servirà ancora del tempo" prima che i militari italiani possano dare il via alla missione. "Dipenderà dalla ditta che deve compiere il sopralluogo e i lavori di pianificazione".

A partire sarà una delle due brigate al momento disponibile, la Garibaldi o la Folgore.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Gossip

      Lutto per Mara Venier, è morto l'ex marito

    • Cronaca

      Attenti alla pianta velenosa: "Si trova anche nei parchi italiani"

    • Citta

      Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

    • Gossip

      Diego Dalla Palma: "Una famosa conduttrice Rai rovinata dal botulino"

    Torna su