L'allenatore lascia suo figlio in panchina, il papà lo prende a pugni

L'episodio a Bagheria. Per l'aggressore è scattato il Daspo: i dettagli

La polizia davanti allo stadio di Bagheria

Una volta finita la partita ha preso a pugni l'allenatore, provocandogli la lesione della mandibola. La colpa del mister? Aver tenuto il figlio in panchina. L'episodio è avvenuto a Bagheria (Palermo) nel corso di una partita del campionato giovanile under 15 regionale. 

Per l'aggressore, un uomo di 50 anni, è scattato il Daspo, emesso dal questore Renato Cortese: per un anno non potrà accedere agli impianti sportivi del territorio nazionale e degli altri stati membri dell'Unione europea dove si disputeranno tutte le manifestazioni calcistiche, anche amichevoli.

 "Il questore - spiegano dalla polizia - ha valutato la condotta minacciosa, violenta e in grado di creare turbative all'ordine e alla sicurezza pubblica e ha attribuito al gesto compiuto davanti a diversi ragazzini minorenni una forte mancanza di valore sociale nonché educativo, per questo ha diffidato il papà del giovane giocatore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

Torna su
Today è in caricamento