Uranio impoverito, la strage infinita: muore anche l'ex ranger Antonio Attianese

Il militare si era ammalato di tumore dopo aver partecipato a due missioni di pace in Afghanistan. E' la vittima numero 344 dell'uranio impoverito. Lascia la moglie e due bambini di 5 e 6 anni

Antonio Attianese a Striscia la Notizia

L'uranio impoverito, il killer silenzioso, ha fatto un'altra vittima, la numero 344. E' morto alle 15:30 di ieri, circondato nella sua casa dall'affetto dei suoi cari, l'ex paracadutista Antonio Attianese, da tempo malato di tumore. A dare il triste annuncio l'Osservatorio Militare insieme all’Avvocato Angelo Fiore Tartaglia e Domenico Leggiero.

Il militare originario di  Sant'Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno, lascia la moglie Maria e i loro due bambini di 5 e 6 anni.

Antonio si era gravemente ammalato di tumore dopo aver partecipato a due missioni di pace in Afghanistan, e nonostante 35 interventi chirurgici e più di 100 ricoveri, fino alla fine si è battuto per ottenere un adeguato indennizzo e assunzioni di responsabilità a nome di tutte le vittime dell'uranio.

La sua storia, arrivata anche su Striscia la Notizia è stata portata anche all'attenzione della Commissione parlamentare d'inchiesta sull'uranio impoverito alla quale ha confessato di non essere mai stato informato sulla pericolosità dell'esposizione all'uranio impoverito. Dopo i primi interventi Attianese richiese il rimborso delle spese sostenute per combattere la malattia e venne convocato da diversi ufficiali senza però riuscire ad avere giustizia.

Parole che sintetizzano al meglio le emozioni ed i sentimenti di questi militari che credono ancora nelle istituzioni provengono dal Presidente della Commissione d'inchiesta sull'Uranio impoverito, l'Onorevole Gian Piero Scanu.

"Antonio è stato un uomo forte. Ha dimostrato di essere un soldato leale e coraggioso. Al suo fianco ha avuto una donna eccezionale.Sposa e madre esemplare. Come uomo sono orgoglioso di averlo conosciuto. Come "politico di turno" provo tanta rabbia mista a vergogna per l'ignobile trattamento che talune "istituzioni" del nostro Paese  gli hanno riservato.

Per Antonio e la sua Signora, che della dignità hanno sempre tenuto alta la bandiera, si leveranno voci di commosso cordoglio anche da parte di coloro che sono stati l'espressione del peggiore cinismo e della più perfida indifferenza. A costoro vorrei assicurare che, anche se con disumano ritardo, non ci fermeremo fino a quando non avremo ottenuto giustizia piena".

Sentite anche le parole di Domenico Leggiero che ha seguito da vicino la tragica vicenda di Attianese: 

"E' come perdere una persona di famiglia. Antonio ha  saputo e ha voluto combattere fino alla fine,  non solo per se ma anche per tutti i suoi colleghi.Sono orgoglioso  di aver conosciuto lui e sua moglie Maria. È stato e sarà un esempio di coraggio  per tutti".

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento