Uccise tre carabinieri, ergastolano in permesso premio accoltella un uomo

Chi è Antonio Cianci, il killer ergastolano che ha accoltellato un uomo nel parcheggio sotterraneo dell'ospedale San Raffaele. Era in carcere dal 1979

Antonio Cianci è stato fermato dalla polizia. Foto di repertorio Ansa

In permesso premio ha accoltellato un uomo nel parcheggio sotterraneo dell'ospedale San Raffaele a Milano. L'autore dell'aggressione è Antonio Cianci, 60enne che nel 1979 a Melzo, nell'hinterland milanese, aveva ucciso tre carabinieri. Bloccato dalla polizia, aveva ancora in tasca il taglierino usato per l'aggressione in un tentativo di rapina. L'uomo di 79 anni rimasto ferito alla gola non sarebbe in pericolo di vita.

Milano, ergastolano in permesso premio accoltella un uomo 

L'uomo vittima dell'aggressione, avvenuta intorno alle 18 di sabato, ha raccontato di essere stato prima minacciato e poi ferito con un taglierino mentre si trovava nel parcheggio sotterraneo del San Raffaele. Antonio Cianci, bloccato ancora nei pressi dell'ospedale dagli agenti della volante, aveva con sé il taglierino, pantaloni insanguinati, il cellulare della vittima e dei guanti. Condannato all'ergastolo per omicidio plurimo, era in permesso premio dal carcere di Bollate. E' stato ricondotto in carcere.

Antonio Cianci, tre carabinieri uccisi ad un posto di blocco

Quarant'anni fa, era la notte tra l'8 e il 9 ottobre 1979, Antonio Cianci, all'epoca ventenne, uccise tre carabinieri che lo avevano fermato ad un posto di blocco tra Liscate e Melzo a bordo di un'auto che risultava rubata. Mentre i militari controllavano i suoi documenti, Cianci fece fuoco uccidendo il maresciallo Michele Campagnuolo, l'appuntato Pietro Lia e il carabiniere Federico Tempini. I militari non ebbero il tempo di reagire. Quando venne arrestato, Cianci, originario di Cerignola (in provincia di Foggia), non confessò e disse che a sparare ai militari della stazione di Melzo erano stati alcuni sconosciuti a bordo di un'auto.

L'uomo fu poi arrestato a seguito di una soffiata: gli furono trovate addosso le pistole che aveva usato per uccidere i tre carabinieri. In primo grado venne condannato all'ergastolo, condanna poi confermata in appello e in Cassazione.

antonio cianci-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

Torna su
Today è in caricamento