Fanno troppo rumore, anziano spara con una semiautomatica: un morto, due feriti

Un 83enne è stato arrestato per aver sparato ai gestori di un chiosco al termine di una discussione. La tragedia a Palma Campania. I cinque colpi di pistola hanno ucciso il titolare dell'attività e ferito la figlia e il genero

Un 83enne è stato arrestato dai carabinieri di Palma Campania con l'accusa di aver sparato ai gestori di un chiosco al termine di una discussione causata dagli schiamazzi.

L'anziano avrebbe infatti esploso 5 colpi di arma da fuoco contro i gestori dell'attività ferendo gravemente almeno tre persone. Le vittime sono state soccorse dal 118 e trasportate negli ospedali di Sarno e Nola, ma per il titolare del chiosco non c'è stato nulla da fare: è morto per le lesioni riportate.

Come spiega Napolitoday il titolare del locale aveva 67 anni, mentre le persone ferite sono la figlia e il genero.

Palma Campania, 83enne portato in carcere a Poggioreale

L'anziano, in stato di shock, è stato rintracciato e arrestato dai militari nella sua abitazione dove è stata sequestrata l'arma utilizzata, una pistola semiautomatica modello "Guardian" calibro 9 regolarmente detenuta.

L'arma aveva ancora un colpo in canna e uno nel caricatore. I carabinieri hanno ritirato in maniera cautelativa anche 5 fucili, una pistola semiautomatica Beretta "Px4 Storm", una rivoltella Colt e circa 290 munizioni di vario calibro.

Italiani a mano armata: licenze "facili", dati opachi e norme da rivedere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

Torna su
Today è in caricamento