"È sparito un arsenale da guerra dai bunker di Santo Stefano": tutte le foto

"Dai bunker della Maddalena, nei sotterranei di Guardia del Moro, sono sparite casse di armi di ogni genere. Si disse dovevano essere trasportate agli stabilimenti della Penisola". Ma ora che le immagini testimoniano quantitativi e tipologie ben più consistenti "ci si deve interrogare su che fine ha fatto quell'arsenale": lo denuncia il deputato di Unidos Mauro Pili

Foto Facebook Pili

Fare chiarezza, e farlo in fretta, è un obbligo. "Dai bunker della Maddalena, nei sotterranei di Guardia del Moro, sono sparite casse di armi di ogni genere. Si disse dovevano essere trasportate agli stabilimenti di Noceto (Parma) e di Baiano (Perugia). Ora che le immagini testimoniano quantitativi e tipologie ben più consistenti ci si deve interrogare su che fine ha fatto quell'arsenale". E' la denuncia del deputato di Unidos Mauro Pili che ha pubblicato su Facebook quelle che definisce "immagini inedite dei bunker di Guardia del Moro realizzate prima del suo svuotamento".

Armi scomparsa dai bunker della Maddalena

"Le immagini di distese infinite di armi dentro i tunnel sardi sono la rappresentazione più evidente di quanto materiale bellico fosse nascosto lì dentro e di quanto ne sia di fatto sparito senza alcuna certificata rappresentazione al parlamento - attacca il deputato -. Il silenzio del governo sulle mie reiterate interrogazioni su Guardia del Moro e il diniego alla mia visita nei giorni di trasferimenti sono spiegati da queste immagini".

Non si sa che fine abbiano fatto

Secondo il deputato ed ex presidente della Regione Sardegna, emergerebbe "un dato eloquente: a Guardia del Moro erano stivate non solo partite rilevanti di mitragliatrici ma molto di più. Nessuno ha mai saputo in realtà quante fossero queste riserve belliche e soprattutto la loro destinazione finale. Di certo dopo l'autorizzazione rilasciata dagli uffici statali il 5 maggio 2014 per trasferire quelle armi verso il Continente tutto è stato di fatto secretato. Per questo ho presentato una nuova interrogazione e chiesto che il governo risponda urgentemente alle mie azioni di sindacato ispettivo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Stop alle esercitazioni militari in Sardegna": nuova manifestazione a Cagliari

La base di Guardia del Moro

Guardia del Moro è una base militare costruita nel 1972 e utilizzata a lungo dalla Nato come deposito di armi. Nel deposito di Santo Stefano, la cui gestione è affidata alla Marina militare italiana, aveva fatto una visita nel 2014 anche il ministro Roberta Pinotti con l’obiettivo di verificare lo stato delle armi e delle munizioni custodite nella struttura. L'isola di Santo Stefano per 36 anni è stata la base Usa di sommergibili nucleari, gli americani sono andati via solo nel 2008.

Sardegna, il lato oscuro di un paradiso: è l'isola più militarizzata d'Europa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

Torna su
Today è in caricamento