"Corruzione e favori sessuali": arrestati un pm e dirigenti sanitari a Lecce

La Guardia di finanza ha eseguito un'ordinanza della procura di Potenza, competente sui magistrati del distretto della Corte d'Appello di Lecce

Palazzo di giustizia a Lecce

Terremoto giudiziario a Lecce, dove i militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza hanno eseguito un'ordinanza del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Potenza: due persone, il pm Emilio Arnesano e il dirigente della Asl di Lecce Carlo Siciliano, sono finiti in carcere. In regime di domiciliari, con dispositivo elettronico di controllo, si trovano Ottavio Narracci, direttore generale della Asl, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, anche loro dirigenti dell’azienda sanitaria e un avvocato del foro di Lecce. Le misure cautelari sono state firmate dal gip del tribunale di Potenza e le indagini sono state effettuate dalla Guardia di Finanza di Lecce. Sotto sequestro una piscina, oggetto di un procedimento penale, e un'imbarcazione ritenuta profitto del reato del delitto di corruzione.

Le indagini sono durate quattro mesi e la notizia di reato è stata trasmessa alla Procura potentina da quella leccese per la parte di propria competenza che coinvolgeva appunto il pm Arnesano e altre persone. Sotto la lente degli investigatori è finito il dissequestro di una piscina di un altro dirigente Asl (Giorgio Trianni, arrestato) da parte del pm Arnesano, titolare del procedimento penale di cui lo stesso ha poi chiesto l'archiviazione, che sarebbe avvenuto in cambio di un soggiorno con annesse battute di caccia.

Dalle ulteriori indagini è emerso che lo stesso pm avrebbe stretto un patto corruttivo con un'avvocata del foro di Lecce: in alcune occasioni, secondo l'accusa, il pm avrebbe pilotato procedimenti in cambio di prestazioni sessuali dalla donna. E la finalità di favori sessuali sarebbe stata alla base anche dell'aiuto fornito a un'altra avvocata per superare la prova orale del concorso. Nelle carte dell'inchiesta della Procura di Potenza il pm di Lecce è accusato di ''un ampio spettro di delitti commessi con abuso e vendita delle proprie funzioni, come nel filone riguardante dirigenti e medici della Asl di Lecce da cui avrebbe ricevuto 'diverse utilità' per l'esito positivo di procedimenti giudiziari a carico''.

L'inchiesta e gli aggiornamenti su LeccePrima

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • PM ma diamogli il giusto nome. Truffatori ignobilu

  • altra notizia salutare per la magistratura italiana...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Né pensione né congedo: deve lasciare sola la moglie malata per non perdere il lavoro

  • Cronaca

    Bomba ecologica nelle strade di tre Regioni: i Verdi si appellano all'antimafia

  • Meteo

    Maltempo, l'allerta meteo si estende: piogge e temporali in arrivo

  • Mondo

    Attentati di Pasqua in Sri Lanka: sale ancora il bilancio dei morti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 20 aprile 2019

  • Reddito di cittadinanza, fioccano le "lamentele" per l'importo dell'assegno

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 18 aprile 2019

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 16 aprile 2019

  • Pamela Prati rompe il silenzio: ecco la verità su Mark Caltagirone

Torna su
Today è in caricamento