"Corruzione e favori sessuali": arrestati un pm e dirigenti sanitari a Lecce

La Guardia di finanza ha eseguito un'ordinanza della procura di Potenza, competente sui magistrati del distretto della Corte d'Appello di Lecce

Palazzo di giustizia a Lecce

Terremoto giudiziario a Lecce, dove i militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza hanno eseguito un'ordinanza del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Potenza: due persone, il pm Emilio Arnesano e il dirigente della Asl di Lecce Carlo Siciliano, sono finiti in carcere. In regime di domiciliari, con dispositivo elettronico di controllo, si trovano Ottavio Narracci, direttore generale della Asl, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, anche loro dirigenti dell’azienda sanitaria e un avvocato del foro di Lecce. Le misure cautelari sono state firmate dal gip del tribunale di Potenza e le indagini sono state effettuate dalla Guardia di Finanza di Lecce. Sotto sequestro una piscina, oggetto di un procedimento penale, e un'imbarcazione ritenuta profitto del reato del delitto di corruzione.

Le indagini sono durate quattro mesi e la notizia di reato è stata trasmessa alla Procura potentina da quella leccese per la parte di propria competenza che coinvolgeva appunto il pm Arnesano e altre persone. Sotto la lente degli investigatori è finito il dissequestro di una piscina di un altro dirigente Asl (Giorgio Trianni, arrestato) da parte del pm Arnesano, titolare del procedimento penale di cui lo stesso ha poi chiesto l'archiviazione, che sarebbe avvenuto in cambio di un soggiorno con annesse battute di caccia.

Dalle ulteriori indagini è emerso che lo stesso pm avrebbe stretto un patto corruttivo con un'avvocata del foro di Lecce: in alcune occasioni, secondo l'accusa, il pm avrebbe pilotato procedimenti in cambio di prestazioni sessuali dalla donna. E la finalità di favori sessuali sarebbe stata alla base anche dell'aiuto fornito a un'altra avvocata per superare la prova orale del concorso. Nelle carte dell'inchiesta della Procura di Potenza il pm di Lecce è accusato di ''un ampio spettro di delitti commessi con abuso e vendita delle proprie funzioni, come nel filone riguardante dirigenti e medici della Asl di Lecce da cui avrebbe ricevuto 'diverse utilità' per l'esito positivo di procedimenti giudiziari a carico''.

L'inchiesta e gli aggiornamenti su LeccePrima

Potrebbe interessarti

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

  • Come riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di sabato 20 luglio 2019

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

  • Pensioni, l'assegno solo a 73 anni con importo "al limite della sopravvivenza"

Torna su
Today è in caricamento