Mafia, preso l'erede di Totò Riina: l'ultimo padrino è un gioielliere di 80 anni

Fermata la riorganizzazione delle cosche a Palermo: 46 arresti. Ecco i grandi affari della nuova mafia: le immagini degli incontri spiati dai carabinieri

Settimo Mineo all'uscita dal comando dei carabinieri - foto Bonfardino/PalermoToday

Cosa nostra, dopo anni, aveva ricostruito la storica Cupola. Quarantasei arresti: in manette anche il nuovo capo dei capi, quello che è stato definito dagli inquirenti l'erede di Totò Riina. Individuata la nuova commissione provinciale di Cosa nostra a Palermo: la direzione distrettuale antimafia ha disposto un fermo di indiziato di delitto - eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Palermo - nei confronti di 46 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso.

Settimo Mineo, l'erede di Totò Riina secondo gli inquirenti

Tra loro c'è Settimo Mineo, che gli inquirenti considerano l'ultimo padrino, il nuovo Totò Riina. L'uomo - ufficialmente gioielliere con negozio in centro - con i suoi 80 anni era il più anziano fra i boss della mafia siciliana. Dopo la morte di Totò Riina, sarebbe stato designato a capo del mandamento mafioso di Pagliarelli, al vertice della commissione provinciale che da anni ormai aveva smesso di riunirsi, segno che i clan avevano scelto di tornare alla struttura unitaria di un tempo.

Settimo Mineo (4)-2-2

Già condannato a cinque anni al maxi processo istruito da Giovanni Falcone, fu riarrestato dodici anni fa per poi tornare in libertà dopo una condanna a undici anni. Ed emergono alcuni retroscena. Mineo aveva il terrore di essere intercettato: per questo il vecchio boss non utilizzava neppure il telefono cellulare. Inoltre, cercava di utilizzare l'auto il meno possibile e preferiva camminare a piedi. Di Mineo per la prima volta aveva parlato il primo grande pentito di Cosa nostra, Tommaso Buscetta.

La Commissione provinciale di Cosa nostra sarebbe stata riconvocata il 29 maggio scorso: un summit che riporta alla vecchia mafia. Mineo è stato arrestato insieme ad altri 45 uomini che risultano accusati anche di estorsioni consumate e tentate, con l’aggravante di avere favorito Cosa nostra, fittizia intestazione di beni aggravata, porto abusivo di armi comuni da sparo, danneggiamento con incendio, concorso esterno in associazione mafiosa.

"Bimbo nell'acido? Riina fece bene": così parlavano i fiancheggiatori di Messina Denaro 

L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Salvatore De Luca e dai pm Francesca Mazzocco, Amelia Luise, Dario Scaletta, Gaspare Spedale e Bruno Brucoli e ricostruisce gli assetti dei clan palermitani di Porta Nuova, Pagliarelli, Bagheria, Villabate e Misilmeri. "In particolare - dicono dal comando provinciale - le indagini hanno consentito di cogliere in presa diretta la fase di riorganizzazione in atto all’interno di Cosa nostra;  documentare l’avvenuta ricostituzione della “nuova” commissione provinciale di Palermo;  trarre in arresto il “nuovo capo” della commissione provinciale, Settimo Mineo, capo del mandamento di Pagliarelli". 

I grandi affari della nuova mafia palermitana: le immagini degli incontri spiati dai carabinieri

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Folla davanti alla caserma: operazione Cupola, l'uscita degli arrestati | Video Rosaura Bonfardino/PalermoToday

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corinaldo, fermato per droga il ragazzo che avrebbe spruzzato lo spray

  • Cronaca

    Il sacrificio di Eleonora, morta nell'inferno di Corinaldo: ha protetto la figlia fino alla fine

  • Cronaca

    Un'intera famiglia distrutta, i corpi di due bambini e dei genitori trovati senza vita in casa

  • Economia

    Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

I più letti della settimana

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Sondaggi, l'inaspettato effetto del caso Di Maio sul consenso dei 5 Stelle

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 6 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 4 dicembre

  • Nuova tassa per le auto inquinanti: per una Panda si pagherà più che per una Bmw da 50mila euro

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

Torna su
Today è in caricamento