Attentato al Bataclan, parla un superstite: "Terroristi calmissimi e silenziosi"

La strage durante un concerto rock degli Eagles of Death Metal. Un giornalista radiofonico che era all'interno della sala da concerto Bataclan ha fornito un racconto agghiacciante dell'azione dei killer: "Non urlavano nulla, hanno solo sparato"

Foto Twitter

Un giornalista radiofonico che era all'interno della sala da concerto Bataclan, a Parigi, mentre veniva attaccata da un commando di terroristi, ha fornito un racconto agghiacciante degli "10 orribili minuti" in cui i killer vestiti di nero con in mano i loro fucili AK-47 sono entrati e hanno sparato, con freddezza e a caso, a centinaia di spettatori del concerto urlanti.

"E' stato un bagno di sangue", ha raccontato Julien Pierce della radio Europe 1. "La gente urlava, si disperava e tutti su sono buttati a terra, ed è durato per 10 minuti, 10 minuti, 10 orribili minuti, nei quali tutti erano a terra e si coprivano la testa", ha raccontato il giornalista.

"Abbiamo sentito - ha continuato - così tanti spari e i terroristi erano calmissimi, estremamente determinati, e hanno ricaricato tre o quattro volte le loro armi e non hanno urlato nulla. Non hanno detto nulla". Pierce ha raccontato di aver visto 20 o 25 corpi a terra e altri gravemente feriti. Fonti della polizia dopo hanno detto che almeno 100 persone sono state uccise all'attacco al concerto.

Altri testimoni hanno detto di aver sentito i terroristi urlare "Allahu akbar" ("Dio è grande) mentre sparavano sulla folla terrorizzata che si era riunita per un concerto del gruppo americano Eagles of Death Metal. Pierce ha detto di aver avuto fortuna a essere vicino al palcoscenico, nel momento in cui i killer hanno aperto il fuoco.

"La gente ha iniziato a tentare di scappare e cercare di trovare le uscite, e io ho trovato un'uscita mentre i terroristi ricaricavano i loro fucili. Mi sono arrampicato sul palco e ho trovato un'uscita", ha raccontato il testimone. Il giornalista ha detto di aver aiutato una ragazza ferita gravemente e di averla portata a un taxi, chiedendo al tassista di portarla all'ospedale. Parlando alla Cnn ha sostenuto che alcuni dei suoi amici sui stavano ancora nascondendo "in qualche tipo di stanza al buio e mi mandano messaggi, hanno molta paura naturalmente e aspettano l'intervento della polizia, ma si tratta di due ore fa".

Poi, però, la polizia ha fatto il blitz, uccidendo almeno tre presunti terroristi. Pierce ha raccontato di aver visto in faccia uno dei killer, che aveva probabilmente 20 o 25 anni. Non ha potuto dire in che lingua parlassero: "Nulla, non ho sentito nulla, solo urla e strilli della gente. Non hanno detto nulla, non hano parlato. Hanno solo sparato, solo sparato. Sparavano solo alla gente". E, ancora, ha continuato: "Quello che è accaduto è stato terribile. Onestamente, 15 minuti, 10 minuti di spari a caso in una piccola sala da concerto. Non era una grande sala. Era piccola. Duecento persone potevano stare al massimo lì dentro: è stato terribile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento