Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa ci fa una birra nel distributore di una farmacia?

Succede a Napoli. A denunciare il curioso fatto è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi

 

Cosa ci fa una birra nel distributore automatico di una farmacia? Una domanda che sorge spontanea dopo la denuncia del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che con il suo cellulare ha ripreso una farmacia napoletana (della quale abbiamo oscurato il nome) che vende, attraverso un distributore automatico, diverse bevande, tra cui anche birre in bottiglia. "Che una farmacia venda anche bevande è già un fatto singolare - ha dichiarato Borrelli alla trasmissione radiofonica La Radiazza, su Radio Marte - ma che venda addirittura birre in bottiglia è assurdo. Oltre a evidenti violazioni di leggi, un distributore automatico è alla portata anche di minorenni, che possono così comprare liberamente alcolici senza alcun controllo. Abbiamo segnalato la cosa a Federfarma e ci aspettiamo provvedimenti nei confronti dei titolari".

"La presenza della birra nel distributore automatico è stato un errore del personale che abbiamo già provveduto a rimuovere". A spiegarlo è la Farmacia di via Firenze, a Napoli, a pochi passi dalla Stazione Centrale che, contatta dall'Adnkronos Salute, risponde così alla denuncia del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che sul suo profilo Facebook ha pubblicato la foto di bottiglie di birra comparse nella 'vetrina' del distributore. "Io di solito sono al banco, mentre il distributore è all'esterno ed è gestito dal personale che lavora nel magazzino che provvede a rifornirlo - ha aggiunto uno dei farmacisti - Abbiamo in vendita bevande per celiaci e senza alcol e molto probabilmente c'è stato un errore. Non vendiamo birre".

La notizia su NapoliToday

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento