'Ndrangheta, pizza e cocaina: blitz antidroga tra Calabria e Usa

Arresti tra la Calabria e gli Stati Uniti: retata senza precedenti condotta da polizia italiana e Fbi. Traffico mondiale di cocaina gestito da una pizzeria italiana nel quartiere del Queens a New York

Negozi nel Queens, New York

ROMA - Maxi operazione anti 'ndrangheta della polizia di Stato in collaborazione con l'Fbi contro un "sodalizio criminoso" dedito ai traffici internazionali di sostanze stupefacenti tra gli Stati Uniti e la Calabria. Il nome in codice dell'operazione, precisa una nota, è Columbus. Il dodici ottobre scorso, infatti, giorno del Columbus Day, investigatori della Polizia di Stato e dell'Fbi hanno atteso in un porto degli Stati Uniti il primo carico di cocaina.

Proveniente da un porto del Centro America, la droga era destinata alla "piazza" di New York e a quelle europee. Broker del traffico, un incensurato calabrese, titolare di una pizzeria nel quartiere del Queens. L'uomo, già arrestato nei giorni scorsi, è accusato di traffico internazionale di droga. Altri due arresti sono stati eseguiti a New York. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati quantitativi di cocaina e marijuana, oltre centomila dollari, sei pistole, un fucile.

Le persone arrestate sono una coppia di calabresi, marito e moglie, e il figlio, proprietari di un ristorante sito in 108th Street, nel quartiere del Queens a New York. Grazie a intercettazioni audio e video, la Polizia ha scoperto che il ristorante della famiglia era la base di copertura per il traffico di coca diretta a New York e in Calabria. In contatto con narcos sudamericani, la loro sponda calabrese sarebbe un cartello della famiglia degli Alvaro. In tutto sarebbero oltre trenta gli indagati e una quindicina gli arresti e i fermi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine avrebbe ricostruito vecchie e nuove alleanze criminali-mafiose, confermando il ruolo autoritario e di leadership di famiglie della 'ndrangheta nella gestione del traffico internazionale di stupefacenti. Nelle oltre trecento pagine del fermo, i magistrati di Reggio Calabria, il procuratore capo Federico Cafiero de Raho e il procuratore aggiunto Nicola Gratteri, hanno ricostruito, grazie alle indagini della Polizia di Stato, le proiezioni internazionali della 'ndrangheta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
Today è in caricamento