Coronavirus in crociera: due navi dirette in Italia in cerca di un porto

A bordo di Costa Victoria ci sono 1400 persone ma nessuno vuole concedere un porto dopo che una ospite argentina è stata sbarcata a Creta per una emergenza medica ed è risultata positiva alla Covid-19. Ma non è l'unico caso: contagi anche su Costa Diadema

A bordo della nave Costa Victoria ci sono oltre 1400 persone ora in cerca di un approdo: come spiega Costa Crociere la compagnia sta lavorando con le autorità italiane per individuare un porto idoneo all'attracco della nave dopo che un'ospite argentina, sbarcata a Creta per motivi medici, è risultata positiva al test del Covid 19 e si trova ora ricoverata in un'ospedale dell'isola in condizioni stabili.

A bordo della Costa Victoria ci sono 726 ospiti di varie nazionalità e 776 membri dell'equipaggio.

In via precauzionale, le persone venute a contatto con la donna erano state poste in isolamento immediato. La compagnia, per ulteriore precauzione, ha provveduto all'isolamento di tutti i passeggeri nelle proprie cabine.

Costa Victoria era in navigazione nel Mediterraneo orientale e, in seguito alla decisione della compagnia di sospendere tutte le crociere, stava rientrando verso l'Italia per poter consentire l'organizzazione da parte di Costa Crociere delle attività di rimpatrio per gli ospiti e parte degli equipaggi.

Costa ha già escluso l'arrivo al porto di Venezia, dove avrebbe dovuto giungere originariamente il 28 marzo, e anche a Trieste, come seconda ipotesi "per non impattare su territori già fortemente colpiti dall'emergenza coronavirus".

Il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, ha espresso contrarietà all'ipotesi che la nave da crociera possa attraccare al porto della cittadina laziale pur sottolineando che la competenza in merito spetta all'autorità di sistema portuale

"Noi abbiamo anche il collegamento ancora attivo con Barcellona che ci crea non poche preoccupazioni, capisco che si tratta dell'unico canale Italia-Spagna".

"Prendo atto di una situazione assolutamente difficile da gestire - conclude il primo cittadino - Peraltro lo sbarco non toccherebbe la città: già l'altro ieri una nave ha proceduto allo sbarco, ma per il trasferimento dei passeggeri a Fiumicino". Però restano le "perplessità".

Costa Victoria non sarebbe l'unica nave da crociera con casi manifesti di Covid-19. L’Autorità del Canale di Suez ha segnalato come la nave da crociera italiana Costa Diadema ha attraversato oggi il Canale di Suez diretta verso l’Italia "con a bordo 65 persone contagiate da coronavirus".

La nave proveniente da Port Rashid a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, secondo quanto si apprende l'agenzia Nova, dovrebbe approdare al porto di Civitavecchia il prossimo 27 marzo. Costa Crociere al momento non ha commentato le informazioni diffuse dalle istituzioni egiziane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l’agenzia di stampa “Cyprus News Agency”, il capitano della nave avrebbe richiesto alle autorità di Nicosia di potere fare scalo nell’isola, dopo che le condizioni di un componente dell’equipaggio avevano iniziato a peggiorare, mentre anche altro personale manifesterebbe sintomi simili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento