Giallo ad Alberobello: "Ventitreenne suicida forse stuprato in un rave party"

Davide Colucci venne trovato morto a ottobre 2016. Ora i magistrati indagano per istigazione al suicidio. Il fratello, già condannato per stalking nei riguardi di uno zio, lo avrebbe trascinato in ambienti dove si faceva uso di droghe

BARI - La Procura di Bari indaga per istigazione al suicidio con riferimento alla morte di Davide Colucci, 23enne di Alberobello impiccatosi nelle campagne alla periferia del paese a ottobre 2016 forse a causa di un'improvvisa depressione.

Gli inquirenti ipotizzano che il giovane possa essere stato vittima di una violenza sessuale di gruppo durante un rave party. L'inchiesta è emersa nel corso di un processo per stalking celebratosi oggi, che ha visto il fratello trentenne di Davide, Angelo, condannato con rito abbreviato a 1 anno e 8 mesi di reclusione per atti persecutori e violenza privata nei confronti dello zio.

Secondo la Procura, Davide sarebbe stato trascinato dal fratello ai rave e all'uso di droga.

Inchiesta, al momento, a carico di ignoti

Angelo Colucci avrebbe agito nei confronti dello zio, perseguitandolo e minacciandolo con riferimento agli approfondimenti avviati dalla Procura di Bari sulla morte di Davide. L'inchiesta è al momento a carico di ignoti: i Carabinieri, dopo la morte del ragazzo, hanno avviato le indagini, coordinate dalla pm Simona Filoni, per approfondire il caso, apparentemente inspiegabile. Il 23enne, infatti, era in salute, giocava a basket e frequentava molti amici, prima di smettere di uscire di casa e decidere di togliersi la vita. Gli inquirenti, dopo la sua morte, convocarono i familiari: successivamente, Angelo Colucci avrebbe comunciato a perseguitare uno zio anche con minacce di morte scritte sul muro di casa.

Per i magistrati lo stalking sarebbe avvenuto poiché il 30enne avrebbe ritenuto lo zio responsabile degli approfondimenti avviati dalla Procura. Il 30enne venne così arrestato in flagranza, a gennaio 2017. I sospetti degli investigatori sono stati avviati dopo il racconto di Angelo Colucci, il quale avrebbe parlato della frequentazione dei rave e dell'uso delle droghe assieme al fratello 23enne.

La notizia su Bari Today