Emiliano Sala, recuperato un corpo dai rottami dell'aereo

Il dramma del calciatore argentino. E intanto il Nantes ha chiesto al Cardiff City il pagamento della prima rata, da 5.6 milioni di euro, dei 16 milioni concordati per il trasferimento

Foto Ansa

Il corpo avvistato nei giorni scorsi nel relitto dell'aereo inabissatosi nella Manica il 21 gennaio, con a bordo il calciatore argentino Emiliano Sala, è stato "recuperato con successo". Lo ha riferito l’agenzia investigativa britannica per gli incidenti aerei (AAIB), senza specificare se si tratti dell'ex attaccante del Nantes o del pilota David Ibbotson. Il corpo sarà ora esaminato dal medico legale per un attento esame, e sarà poi la polizia a fornirne l'identificazione. I resti dell’aereo, che erano stati trovati il 4 febbraio scorso dopo giorni di ricerche, si trovano ancora sul fondale della Manica, dato che non è stato possibile recuperarli a causa delle cattive condizioni meteorologiche.

Emiliano Sala, recuperato un corpo dai resti dell'aereo

"In condizioni estreme e con l'aiuto di imprese specializzate, siamo riusciti a recuperare il corpo visto in precedenza tra le macerie. L'operazione è avvenuta nel massimo rispetto dei resti e tenendo costantemente informate le famiglie", ha fatto sapere l'agenzia in una dichiarazione. Il Piper Malibu è stato scoperto domenica al largo della costa di Alderney, nel Canale della Manica, quasi due settimane dopo la sua scomparsa. Le ragioni dell'incidente rimangono ancora sconosciute e i tentativi di recuperare il relitto dell'aeromobile non hanno avuto successo a causa delle difficili condizioni meteo. Tuttavia le immagini girate dal ROV, il sottomarino a comando remoto, dovrebbero fornire prove preziose per le indagini.

Emiliano Sala, la sua Nala lo aspetta guardando fuori dalla finestra

emiliano sala ansa2-2

Sala era in viaggio da Nantes a Cardiff, dove si sarebbe dovuto trasferire per giocare nella squadra del Cardiff City, che attualmente milita nella Premier League inglese. Intanto il Nantes ha chiesto al Cardiff City il pagamento della prima rata, da 5,6 milioni di euro, dei 16 milioni concordati per il trasferimento di Emiliano Sala. Al momento dell'incidente aereo, l'attaccante argentino aveva firmato da appena 48 ore il contratto con il club gallese. Il pagamento era previsto in rate spalmate su tre anni e la società del Cardiff aveva trattenuto la prima rata in attesa del "completamento della documentazione richiesta".

Messa da parte la grande commozione che ha accomunato i due club per la tragedia, ora i francesi minacciano "azioni legali" se non dovessero ricevere il pagamento. Una richiesta che ha colto "di sorpresa" il Cardiff che ha sottolineato come si stia "ancora cercando di recuperare un corpo dall'aereo" da turismo che trasportava Sala e il pilota David Ibbotson. I 'Bluebirds' si sono detti comunque pronti a onorare il contratto, ma non prima di "aver chiarito tutti i fatti" legati alla tragedia.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento