homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcameravideo-camerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Family day a Roma: la sfida alle unioni civili

Raduno al Circo Massimo a Roma contro il ddl Cirinnà sulle unioni civili: il punto più contestato è l'estensione alle coppie omosessuali della possibilità di accedere alla cosiddetta "stepchild adoption". E' il terzo Family day, dopo quelli del 2007 e del 2015

(Foto Askanews.it)

ROMA - "Due milioni di persone a Roma". Lo dicono gli organizzatori del Family day nella capitale, mobilitazione con la quale si punta a influenzare l'iter del disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili.

"Qui al Circo Massimo siamo tanti e anche più degli scorsi raduni del Family Day - ha detto dal palco il portavoce Massimo Gandolfini - siamo qui per dire che la famiglia non è un luogo di violenza e di obbrobrio ma una realtà di gioia e di accoglienza. Questa piazza non fa guerra a nessuno, siamo due milioni. Renzi ne tenga conto. Il ddl Cirinnà deve essere totalmente respinto: non bastano operazioni di maquillage".

GIORGIA MELONI - "Ho appena scoperto di aspettare un bambino", e per questo "sempre più convinta che il ddl è una legge contro i bambini". Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, annuncia al Family Day di essere incinta. "Questa manifestazione non è assolutamente fatta contro qualcuno se non contro il ddl Cirinnà. Il vero obiettivo di quella legge - spiega la Meloni - sono le adozioni per le coppie omosessuali".

Quello di oggi è stato il terzo Family day, dopo quello del 12 maggio 2007 che bloccò i "Dico" del governo Prodi e la manifestazione del 20 giugno 2015 convocata in quel caso, in particolare, per "il diritto di mamma e papà ad educare i figli e fermare la 'colonizzazione ideologica' della teoria gender nelle scuole". Entrambi gli eventi si sono tenuti a Roma in piazza San Giovanni, mentre oggi ci si è spostati al Circo Massimo, un luogo più grande e adatto a contenere le centinaia di migliaia di partecipanti arrivati nella capitale da tutta Italia.

La Questura ha predisposto un piano di sicurezza e gli organizzatori hanno diffuso un vademecum di consigli: “Non rispondete a giornalisti e provocatori. Muovetevi in gruppi”. Gli organizzatori si aspettano un successo, contando soprattutto su una numerosa partecipazione dei movimenti cattolici, realtà laiche vicine alle loro istanze e rappresentanti di confessioni religiose non cattoliche. La mobilitazione è nata dal basso, spiazzando anche alcuni ambienti della Chiesa, il cui appoggio questa volta sembra comunque più determinato rispetto al 2015. Il presidente della Cei Angelo Bagnasco ha definito la manifestazione "condivisibile" e dalle finalità "assolutamente necessarie", mentre il Papa, davanti ai giudici della Rota romana ha ricordato, non casualmente a pochi giorni dall'evento, che "non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione".

Tra le questioni più contestate contenute nel ddl c'è l'estensione alle coppie omosessuali della possibilità di accedere alla cosiddetta "stepchild adoption" (l'adozione del figliastro, ovvero l'adozione del figlio biologico o adottivo di uno dei due partner da parte dell'altro, che di fatto diventa il secondo genitore). Non si potrà comunque concedere per i minori che hanno già entrambi i genitori legalmente riconosciuti, anche se separati. Per questo i contrari al ddl sostengono che estendere questa possibilità alle coppie gay significhi di fatto incentivare per le coppie di uomini la pratica dell'utero in affitto (possibile all'estero in Stati Uniti, Canada, Sud Est Asiatico, India) e della fecondazione eterologa per una coppia di donne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Il family day? Solo per i fes-si! E' stata la solita pagliacciata dei catto-fascisti, che fanno finta di litigare coi catto-pseudo-comunisti, per dividere l'elettorato italiano per poi accordarsi in parlamento sulla spartizione delle ambite poltrone e poter far fuori così la vera opposizione. Ad un pluridivorziato, come quel pregiudicato del Pirlone d'Arcore, che se la faceva con le ragazze minorenni, quando aveva già settant'anni, e che anche stavolta si è fatto promotore di questo nuovo family day, assieme a tutta la cricca di fasci, tra i quali spiccano: La Russa, Meloni, Gasparri, Salvini, Casini, ma anche Alfano con l'NCD, e pure quella parte dello stesso PD che si autodefinisce integralista cattolico, non è mai fregato un caz zo della famiglia tradizionale. Solo i fessi reli-dioti, i "poveri di spi-rito", le brave pecorelle ignare e quindi facili da ingannare, credono ancora a simili ciarlatani e parassiti, oltre che ladri, delinquenti e criminali che pensano solo a mangare e ad arruffare. Solo i cocciuti relidioti non hanno ancora afferrato che l'unica cosa che gli interessa(va), e tuttora interesa veramente a questi lestofanti, è sfruttare l'occasione per essere nuovamente al centro dell'attenzione mediatica.

    • beh.. vedila cosi, come vuoi... Potete pestare i piedi, saltare, urlare, insultare ecc .. ecc.. frega poco a nessuno. Tuttavia, anche se il vostro governo sta rimpastando a piu' non posso per farvi passare la legge ed accogliervi nel bacino dei voti, non potrete mai cambiare la legge della natura, ovvero che i bambini nascono solo da un uomo ed una donna, perche' solo questa e' la vera base della famiglia naturale. Questa nemmeno un governo a caccia di voti ve la cambia.

  • "Il Family Day è un ritrovo di persone all’aperto in cui preti, leader politici sposati, divorziati, risposati e frequentatori di prostitute dicono com’è bella la famiglia tradizionale’." Luciana Littizzetto

  • Penso che ci si trovi di fronte ad estremisti cattolici "difendiamo la famiglia" non c'è nulla da difendere, alla famiglia naturale come la chiamano loro nulla verrà tolto. Ma che razza di cattolici sono? Sono semplicemente dei talebani cristiani.Perfino le chiese Ortodosse Luterane sono favorevoli a questa legge. Questi signori così cattolici minacciano Renzi " attento ci ricorderemo" alla faccia della tolleranza.Questi signori dove stavano quando alcuni rappresentanti della chiesa hanno fatto quello che hanno fatto con i minori ? Piaccia a loro o no questa legge prima o poi passerò

    • questa legge magari il PD e company ve la fara' anche passare, ma contro natura potete andare fino ad un certo punto. I bambini , tra uomini non li fate, tra donne non li fate. Cambiate questa di legge....

  • Libertà per i matrimoni unisex ... al limite se litigheranno, si separeranno ... saranno cavoli loro. Ma i BAMBINI, i bambini no, perché il bambino finché è piccolo risponde positivamente a qualsiasi segnale d'affetto. Ma interpellate un bambino o bambino dai dieci anni in su o adolescente. Chiedetegli come accetta il padre o la madre adottiva. Ho conosciuto diverse situazioni di bambini in famigliedove padre o madre erano vedovi che facevano da padre o madre a bambini non loro: il padre o la madre acquisiti non vengono quasi mai accettati positivamente (l'affetto, l'amore non si possono imporre, da qui traumi, disastri psicologici, droga). GAY E LESBICHE attenzione al proprio egoismo a danno dei propri figli!

    • FAMILY DAY Al momento, da segnalare la profonda riflessione di Giovanardi (di cui circola un selfie con l'immancabile Gasparri): "Sfido due uomini su un'isola deserta a fare un figlio". In seconda battuta, c'è stato il clamoroso scoop della Meloni, che ha annunciato di essere incinta; quale momento migliore per dare questa rassicurante notizia, se non una kermesse sulla famiglia tradizionale? Non mi pare, però, che la Meloni sia sposata...che cosa ne penseranno i vescovi? Infine, la guerra dei numeri. Gli organizzatori parlano di due milioni di persone, un dato che pare poco credibile in considerazione della capienza del Circo Massimo. Ma tant'è: i credenti amano barare fin dai tempi della moltiplicazione dei pani e dei pesci.

    • Sui ripugnanti pezzi di mer.da criminali governanti italiani e sulla miserabile, schifosa e criminale italia dittatoriale, cristiana, mafiosa,cattolica, fascista, omofoba, razzista, vaticana, nazista, torturatrice, assassina, serva e lacche' dell'associazione criminale per delinquere torturatrice, sanguinaria, e assassina della chiesa cattolica-vaticano. RIVOLUZIONE POPOLARE ARMATA UNICA VIA PER LA LIBERAZIONE E LA LIBERTÀ. ESSERICRAZIA: POTERE TOTALE E IMMEDIATO AGLI ESSERI UMANI.

    • È un discorso sensato, da fare soprattutto alle "famiglie tradizionali",in quanto 3 matrimoni su 5 finiscono in sep./div.

    • credo di non aver capito: bambini che nascono da genitori di diverso sesso crescono meglio?

      • È assodato - ri e stra assodato che non capisci... :-)

        • da quando sei annie? conosci la risposta?

  • il circo era l'unico posto dove si potevano esibire questi buffoni

    • ti girano eh? :-) .. fattene una ragione

      • vedi un po' cosa ne pensa grillo sul suo blog... e vedi di fartela tu una ragione.

        • T'ho gia detto che non lo leggo, che non m'interessa. Tuttavia oramai e' assodato che anche a dirti piu' volte le cose, non capisci (per scena o per nascita). Leggilo tu.

Notizie di oggi

  • Mondo

    Francia, musulmani in Chiesa e cattolici in moschea per onorare padre Jacques

  • Mondo

    Rouen, la comunità musulmana rifiuta la sepoltura del killer di padre Jacques

  • Mondo

    Siria, decine di famiglie in fuga dai bombardamenti su Aleppo: il video

  • Mondo

    Stati Uniti, sparatoria durante una festa tra liceali: è una strage

I più letti della settimana

  • Non supera l’esame di guida, viene pestata a sangue dal marito

  • Addio al piccolo Guglielmo, morto dopo una lunga battaglia contro il cancro

  • Paura a Roma, scontro fra tram e trenino a Porta Maggiore

  • L'incubo terrorismo in Italia, due arresti: sul telefonino immagini di combattenti Isis

  • Brescia, morto Pietro Wührer: il suo nome è un marchio noto in tutto il mondo

  • Attacco a chiesa in Francia, nuove minacce sui social: "Ora tocca a Roma"

Torna su
Today è in caricamento