Negata l'invalidità a Carolina Bottari, ferita dai terroristi al museo del Bardo

È sulla sedia a rotelle dalla strage in Tunisia: ha una gamba più corta dell'altra ma per l'Asl si tratta di una frattura. L'Inps le nega anche la reversibilità della pensione del marito morto nell'attentato

TORINO - Si chiama Carolina Bottari ed è un'impiegata torinese superstite nell'attacco dello scorso 18 marzo al museo del Bardo di Tunisi. Tra le vittime di quella strage c'è anche suo marito, ucciso dai terroristi. Lei aveva fatto domanda di invalidità civile, in attesa di ottenere dal ministero il riconoscimento dello status di "vittima del terrorismo". Ma l'Inps ha detto no, niente invalidità: anche se ha una gamba più corta dell'altra per i funzionari si tratta di una semplice "frattura alla gamba". Da mesi la donna è costretta su una sedia a rotelle ed è costantemente sottoposta a trattamenti con sostanze rigenerative, nella speranza che quel pezzo di tibia mancante ricresca. 

Per ora è stata riconosciuta la "sindrome post-traumatica" da stress. Ma la grande "beffa" dopo il dolore terribile non risparmia neppure la memoria del marito Orazio: chiedere la reversibilità della sua pensione è un'operazione più complessa del previsto. La documentazione è stata presentata ma, spiega il fratello della donna, ci sono stati dei problemi: "Nessuno ci dice che cosa manca, e quando chiami l'Inps risponde un call center, come se fosse una società di telefonia, incapace di risolvere i tuoi dubbi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Lando Buzzanca, scoppia la faida familiare: i figli nominano giudice tutelare del patrimonio, ma lui si ribella

Torna su
Today è in caricamento