Choc a scuola: "Il bidello ha ucciso un gatto davanti ai bimbi". Ma lui nega tutto

I fatti in una scuola elementare di Reggio Calabria. Secondo gli animalisti il collaboratore scolastico avrebbe colpito l'animale con una scopa lasciandolo agonizzante, l'uomo però ha detto che il gatto "si è ferito da solo". Bianca Laura Granato (M5s): "Punizione esemplare"

Foto Animalisti Italiani Onlus

"Un evento di una barbarie inaudita" commenta così Walter Caporale, Presidente di Animalisti Italiani Onlus, i fatti avvenuti in una scuola elemantare di Gioia Tauro, a Reggio Calabria dove - secondo una denuncia della delegata degli Animalisti Italiani, Maria Antonia Catania - un bidello avrebbe ucciso un gatto davanti ai bimbi. 

Invece di allontanare il gatto che si era intrufolato in un'aula, come chiesto dal preside, il collaboratore scolastico lo avrebbe colpito con la scopa più volte sotto agli occhi dei bambini lasciandolo morire dopo un'ora di agonia. Questa almeno la versione degli animalisti.

La versione del bidello: "Era come impazzito, si è ferito da solo"

Il collaboratore scolastico però nega tutto: "So ancora cercando di capire cos'è successo, ma il bidello mi ha fornito una versione diversa" ha spiegato infatti il dirigente dell’istituto, Francesco Bagalà, intervistato da LACNews24. "Il gatto era in palestra da diversi giorni e non riusciva ad uscire, era 'impazzito'. Si è infilato in un buco, gli ha allungato un bastone al quale il micio si sarebbe aggrappato ferendosi secondo quanto riferito".

Il bidello, prosegue il dirigente, "avrebbe quindi portato il gatto fuori mettendolo in un bidone. I bambini erano lì presenti che facevano educazione fisica. Se c'è un fatto grave ci sono regolamenti e sanzioni ma bisogna vedere prima cosa è successo, bisogna appurare i fatti e poi si faranno le valutazioni". 

La rabbia degli animalisti

Gli animalisti però vanno all'attacco. "Il massacro di un innocente davanti ad occhi altrettanto innocenti è inaccettabile" afferma Caporale. "Perpetrare violenza gratuita, oltretutto in una scuola, luogo di educazione per le nuove generazioni, non è ammissibile. Il ddl Proteggi Animali presentato in questi giorni prevede il raddoppiamento della pena proprio per chi commette questi crimini davanti ai minori. È urgente la sua approvazione. La scuola deve prendere provvedimenti seri per allontanare individui pericolosi per i bambini e per gli animali".

"Le scuse non sono sufficienti"

"Il dirigente scolastico, Francesco Bagalà, al corrente degli accadimenti, ha parlato di un incontro tra genitori e bidello al fine di chiedere scusa ai bambini - come si legge in una nota diffusa dagli animalisti - Come se le scuse fossero sufficienti. Chiediamo, insieme al Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, l'attenzione del Ministro dell'Istruzione Bussetti e soprattutto alle autorità scolastiche preposte di intraprendere immediatamente le misure previste nei confronti del bidello, e all'autorità inquirente e giudiziaria di valutare non solo la crudeltà contro il gatto, ma le ripercussioni emotive che i piccolini si porteranno dietro".

Interviene anche la senatrice M5s: "Atto di crudeltà inaudita"

La senatrice M5s Bianca Laura Granato ha chiesto che il bidello "venga sanzionato immediatamente con il massimo rigore previsto dalle norme". "Il povero animale soffiava spaventato - prosegue la senatrice del M5s -, quindi, invece di farlo semplicemente uscire l'uomo lo avrebbe ucciso colpendolo più volte col manico di una scopa. Questo atto di crudeltà gratuita e le sue conseguenze traumatiche sui minori presenti va punito con una severità esemplare". 

"Versioni discordanti"

Secondo l'esponente dei 5 Stelle, "le versioni su come si siano effettivamente svolti i fatti sono ancora discordanti anche se le foto che hanno scattato i bambini costretti ad assistere a tale scena lasciano spazio a pochi dubbi, come sottolineato da Antonio Marziale, Garante per l'Infanzia e Maria Antonia Catania, delegata degli Animalisti Italiani".

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di sabato 13 luglio 2019

Torna su
Today è in caricamento