Tassista è in coma dopo una lite, assolti due giovani: per il giudice fu legittima difesa

Assolti i due giovani accusati di aver aggredito il tassista fiorentino Gino Ghirelli, ancora in coma dalla notte tra l'11 e il 12 luglio 2017. Le motivazioni arriveranno in 90 giorni, poi la famiglia valuterà l'appello

I tassisti fiorentini in corteo, a piedi, per le vie del centro storico di Firenze Foto di archivio ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

Sono stati assolti i due giovani accusati di aver aggredito un tassista fiorentino, Gino Ghirelli, ancora in coma dalla notte tra l'11 e il 12 luglio 2017 quando fu vittima di una lite con due clienti. 

La sentenza è stata emessa dal gup del Tribunale di Firenze, Anna Liguori, che ha deciso l'assoluzione di Nicola Fossatocci, fiorentino, e Houman Ajamy Abbasalizadeh, iraniano, perchè a suo giudizio si trattò di legittima difesa.

I due ragazzi erano saliti sul taxi di Gino Ghirelli, 67 anni, in piazza del Mercato Nuovo e si erano fatti portare in piazza Beccaria. Il tassista alle 2.20 di notte contattò la centrale raccontando di essere stato aggredito da due clienti. Dopo poche ore le condizioni dell'uomo apparvero subito gravi, entrando in coma, stato dal quale non è ancora uscito.

I due giovani oggi assolti dall'accusa di aggressione si presentarono nella serata del 13 luglio alla caserma dei carabinieri di San Piero a Ponti per essere interrogati. Come ricostruisce La Repubblica i due avrebbero raccontato di come tutto fosse degenerato quando il tassista spiegò che non poteva accettare il pagamento con il bancomat effettuando una deviazione verso una vicina banca. Dalle parole ai fatti la discussione finì a pugni, testate e schiaffi.

Il tassista avvisò alcuni i colleghi di due clienti che non avevano pagato la corsa prima di rientrare a casa dove tuttavia era solo: la moglie era al mare con i nipotini e solo l'indomani quando non riprese servizio alle 13 fu la figlia a trovarlo in casa privo di sensi. Da allora non ha più ripreso conoscenza.

Le motivazioni arriveranno in 90 giorni, poi la famiglia, assistita dall'avvocato Bianca Maria Giocoli, valuterà l'appello

La lettera della figlia nel giorno del compleanno di Gino Ghirelli

"Come sia possibile alzare le mani, buttare a terra e prendere a calci un nonno, un quasi 70enne che sta facendo il suo lavoro, mi è davvero oscuro. Come si possa poi continuare la propria vita per un anno senza mai sentire il bisogno di chiedere scusa, di chiedere notizie...questo proprio non riesco neppure ad immaginarlo" Continua a leggere

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, cosa si potrà pagare (e cosa no) con la rdc card

  • Cronaca

    Sale sul tram in carrozzina e ritarda la partenza: disabile aggredito con sputi e minacce

  • Economia

    Benzina e diesel, ecco i rincari di Pasqua: quanto va allo Stato quando facciamo il pieno

  • Economia

    Aumento Iva, una 'mannaia' sui consumi: "Stangata da 687 euro a famiglia"

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza, fioccano le "lamentele" per l'importo dell'assegno

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 18 aprile 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 16 aprile 2019

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 13 aprile 2019

Torna su
Today è in caricamento