L'influenza ha già colpito 67mila italiani in una settimana: ecco come sarà il virus quest'anno

Con l'ondata di maltempo è arrivata in Italia anche l'influenza: isolato a Parma il virus A/H3N2, tende a colpire di più gli anziani e a dare più ospedalizzazioni

I virus influenzali iniziano a mettere a letto gli italiani. Sono già 185 mila in tutto i connazionali che si stima siano stati colpiti dall'inizio della sorveglianza epidemiologica, circa 67 mila nell'ultima settimana osservata, dal 29 ottobre al 4 novembre. Sono i dati che emergono dall'aggiornamento del bollettino pubblicato oggi dalla rete Influnet coordinata dall'Istituto superiore di sanità.

Il primo virus influenzale della stagione è stato identificato dal Laboratorio di Igiene e Sanità pubblica dell'Università di Parma. Il virus - tipo A/H3N2 - è stato isolato da un tampone faringeo di una 27enne ricoverata senza patologie croniche, che presentava una sintomatologia influenzale acuta con febbre alta, tosse, mal di gola, astenia e dolori muscolari. A identificare il patogeno i ricercatori del Laboratorio che è Centro di riferimento della Regione Emilia-Romagna e fa parte dei Laboratori accreditati della rete InFlunet.

I ricercatori del Laboratorio Paola Affanni, Maria Eugenia Colucci e Marialuisa Tanzi ne hanno dato comunicazione, come da protocollo, all'Ausl di Parma e all'Istituto Superiore di Sanità. Successive indagini "permetteranno di valutare l'omologia antigenica del virus isolato con il ceppo vaccinale utilizzato questa stagione".

"Il virus isolato a Parma è un A/H3N2, mentre in Puglia è stato identificato il virus l'A/H1N1", dice all'AdnKronos Salute Gianni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità. "L'H3N2 ha circolato poco la scorsa stagione in Italia, a differenza dei Paesi anglosassoni - spiega - E bisogna dire che il virus A, rispetto al B, tende a colpire di più gli anziani e a dare più ospedalizzazioni. E' davvero importante raccogliere l'invito alla vaccinazione".

Il virus isolato a Parma è un ceppo presente sia nel vaccino tetravalente, che in quello trivalente adiuvato, consigliato nei grandi anziani. 

Come difendersi dall'influenza

"La protezione dei più fragili e degli anziani si attua con la vaccinazione, consigliata anche alle persone che li circondano. Quest'anno - conclude Rezza - mi aspetterei una circolazione più ampia proprio dell'H3N2 nel nostro Paese, ma l'andamento resta sempre un'incognita".

Come spiega il Ministero della Salute la vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire la malattia e ridurne le complicanze. La vaccinazione è offerta gratuitamente alle persone che rientrano nelle categorie a rischio di complicanze, ma è comunque indicata per tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia e che non abbiano specifiche controindicazioni, sentito il parere del proprio medico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vaccino antinfluenzale

Il periodo indicato per la vaccinazione antinfluenzale è, per la nostra situazione climatica e per l'andamento temporale mostrato dalle epidemie influenzali in Italia, quello autunnale, a partire dalla metà di ottobre fino a fine dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: le ultime novità sul maxi sconto per chi acquista un veicolo

  • Arriva il "bonus nonni" (e parenti): soldi a pioggia per chi accudisce i nipoti, ecco come funziona

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

  • Coronavirus, l'indice di contagio scende sotto l'1 ma ''l'attenzione resta alta''

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento