Stuprata e costretta a portare il velo: nozze da incubo per una 41enne vicentina

L'uomo, con cui la donna ha avuto anche un figlio, è finito sul banco degli imputati del Tribunale di Vicenza per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale

VICENZA - Costretta in un vortice di violenza e privazioni: un incubo per una donna vicentina di 41 anni iniziata dopo aver sposato un coetaneo marocchino. Ora l'uomo, con cui la donna ha avuto anche un figlio, è finito sul banco degli imputati del Tribunale di Vicenza per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale.

Come riporta Vicenza Today l'uomo, un ingeniere di 40 anni, avrebbe imposto il velo e stuprato la moglie, inoltre la donna sarebbe stata anche obbligata a servire a tavola senza sedersi, a mostrare il cellulare ogni sera e a non vedere altri uomini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

  • Reddito di cittadinanza a tutta la famiglia col trucco dell'indirizzo: li hanno scoperti

Torna su
Today è in caricamento