Niente Cie per gli stranieri nati in Italia

Sentenza storica del giudice di Pace di Modena relativa alla vicenda di due fratelli bosniaci nati in Italia ma mai regolarizzati

Chi nasce in Italia, anche se da genitori stranieri, non può essere trattenuto nei Cie (Centri identificazione ed espulsione). E' una sentenza storica quella stabilita dal giudice dei Pace di Modena che ha così dato ragione ad Andrea e Senad, fratelli di origine bosniaca ma nati in Italia.

La storia - Andrea (23 anni) e Sanad (24) sono nati e cresciuti a Sassiolo (Modena). Da oltre un mese sono trattenuti nel Cie di Modena dopo che i genitori hanno perso il lavoro e si sono ritrovati senza permesso di soggiorno. Qui la scoperta: Andrea e Sanad non sono mai stati naturalizzati dai genitori, entro la maggiore età, presso l'ambasciata della Bosnia. Dall'altra parte, però, i due non potevano essere espulsi perchè la Bosnia "non sa neanche chi siamo" come di due ragazzi hanno scritto alla Corte europea dei diritti dell'uomo. 

Sentenza storica - Per la prima volta in Italia viene affermato da un magistrato il principio secondo cui chi è nato in Italia non può essere trattenuto nei Cie.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di martedì 15 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento