Lettera aperta del figlio di Marco Biagi: "Mio padre abbandonato dallo Stato"

Lorenzo Biagi, figlio del giuslavorista Marco Biagi: "Provo ancora tanta rabbia per il fatto che lo Stato e le Istituzioni ti abbiano completamente e gravemente abbandonato lasciandoti senza scorta. Come ogni anno anche questo 19 marzo salirò sulla tua bicicletta"

''Sai babbo, provo ancora tanta rabbia per il fatto che lo Stato e le Istituzioni ti abbiano completamente e gravemente abbandonato lasciandoti senza scorta con la quale ora saresti ancora qui con me Francesco e la mamma, ma voglio anche che tu sappia che nonostante tu non ci sia più io continuo ad avere una gran voglia di vivere la mia vita con tutti i valori che mi avevi insegnato quando ero piccolo e mi chiamavi dolcemente 'topino'". Lo scrive in una lettera aperta -pubblicata da Quotidiano Nazionale- Lorenzo Biagi, figlio del giuslavorista Marco Biagi, ucciso dai brigatisti diciassette anni fa.

Era il 19 marzo 2002. Come ogni sera, Biaggi percorreva in bicicletta il tratto di strada che separa la stazione dalla sua abitazione di via Valdonica: un commando di brigatisti lo bloccò di fronte al portone della sua casa, al civico 14, e lo freddò.

''Come ogni anno anche questo 19 marzo salirò sulla tua bicicletta con cui tornasti a casa da solo quella maledetta sera e parteciperò alla biciclettata che dalla stazione arriva fin sotto casa nostra -continua Lorenzo Biagi-. In questi anni babbo ho capito non solo quanto era importante e fondamentale il lavoro che svolgevi ma anche e soprattutto noto quante persone ti volevano un gran bene, ti apprezzavano e ti stimavano ed è anche tutto questo che mi riempie il cuore di forza e mi dà sempre il coraggio di andare avanti nella mia vita''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marco Biagi, ucciso dalle Brigate Rosse

Marco Biagi era un giuslavorista italiano, assassinato da un commando di terroristi appartenenti alle Nuove Brigate Rosse. L'omicidio avvenne un anno prima dell'approvazione della legge da lui promossa e indicata comunemente con il suo nome, ispirata a una maggior flessibilità dei contratti di lavoro Docente di diritto del lavoro in diverse università italiane, a partire dagli anni novanta ricoprì numerosi incarichi governativi come consulente di diversi ministeri.

Marco Biagi, il figlio Lorenzo: "Mi mancherà per tutta la vita"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Test sierologici, solo 1 su 4 finora ha detto sì: "Se ricevete una chiamata da questo numero rispondete"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento