La lite per il parcheggio finisce in tragedia

Non ce l'ha fatta Salvo Terrasi, l'uomo ricoverato lo scorso 17 settembre dopo essere stato colpito da un pugno al volto. E' successo a Palermo

Immagine d'archivio

PALERMO - Non ce l'ha fatta Salvo Terrasi, l'uomo di 53 anni ricoverato la notte dello scorso 17 settembre a Villa Sofia dopo essere stato colpito da un pugno in faccia al culmine di una lite in strada. L'aggressione, come racconta PalermoToday, era avvenuta nei pressi di un bar sul lungomare di Campofelice di Roccella. 

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine l'uomo aveva ingaggiato una lite con un ventenne di Termini Imerese. Il 53enne aveva posteggiato la propria moto, ma secondo il giovane il posto era riservato. Il 20enne avrebbe così sferrato un pugno in faccia all'uomo, che è caduto per terra battendo la nuca. Rimasto per terra immobile, Terrasi non si è più ripreso e si arreso la scorsa notte all'ospedale di Villa Sofia dopo più di tre settimane di agonia. 

Il giovane aggressore invece è stato rintracciato dai carabinieri poco dopo l'accaduto e denunciato per lesioni personali aggravate. Ora invece rischia di finire sotto processo per omicidio. 

La notizia su PalermoToday
 

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento