homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Marò, la ricostruzione clamorosa: "Non furono loro a sparare"

Secondo il quotidiano Libero, i colpi mortali sarebbero partiti da una petroliera greca, la Olympic Flair: "I contractor a bordo uccisero i pescatori indiani". Le autorità indiane avrebbero sempre saputo delle incoerenze nelle dichiarazioni del personale della nave greca, ma le avrebbero tenute nascoste

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

ROMA - I due fucilieri della Marina a bordo dell'Enrica Lexie Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non hanno sparato e ucciso i due pescatori indiani della Saint Antony. A esplodere quei colpi mortali, invece, sarebbero stati i contractor presenti a bordo di un'altra nave, l'imbarcazione greca Olympic Flair. La ricostruzione clamorosa è del quotidiano Libero oggi in edicola, che segue la tesi proposta dal perito Luigi Di Stefano.

Secondo quanto riportato dal giornale, a sparare sarebbero stati i militari presenti a bordo dell'imbarcazione greca, il cui comandante denunciò un attacco pirata messo in atto da due imbarcazioni: "I registri di bordo dell'Enrica Lexie riportano l'assalto alla Olympic intorno alle 18.30, ora in cui il comandante Umberto Vitelli viene informato dalla Guardia costiera indiana".

Ma - scrive ancora Libero - il personale di bordo della petroliera greca dichiarò invece che l'attacco avvenne solo quattro ore dopo. All'ora in cui i greci raccontano di essere stati attaccati, l'incidente che ha coinvolto i due marò era già avvenuto e in zona (la Olympic Flair sarebbe stata a 2,5 miglia dal luogo in cui era attraccata l'Enrica Lexie), erano presenti molti militari e mezzi.

Poco credibile, sempre secondo la ricostruzione del quotidiano Libero, anche la teoria per cui i contractor a bordo della Olympic, carica e ancorata, si sarebbero difesi dai piratii solo con gli idranti, riuscendo comunque a far fuggire i malintenzionati. Le autorità indiane avrebbero sempre saputo delle incoerenze nelle dichiarazioni del personale della Olympic Flair, ma le avrebbero tenute nascoste.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • siamo lo zimbello del mondo intero... gli americani... inglesi...francesi... etc...etc... li avrebbero già liberati con la forza se necessario...

  • veramente la nave greca alla richiesta di entrare in acque indiane , per maggiori approfondimenti, aveva preso il largo alla svelta. Noi italiani invece, obbedito subito.

    • Fedeli al nostro credo: CEDERE, OBBEDIRE, SBATTERSENE.

  • se lo dice libero c'e' solo da fidarsi.

    • certo che per voi pseudo comunistoidi tutto quello che ha un senso logico automaticamente diventa astruso proprio come insegna il manuale del KGB siete solo dei poveracci.

    • Esattamente come quando lo dice l'unità.

      • E tu da chi lo vuoi detto ?

  • Governo ladro! Domani piove?

  • Rompere subito i rapporti con l'india e risarcire fino all'osso i nostri Maro', l'ennesima brutta figura internazionale della nostra Italietta. Nell'attuale governo non vedo un politico con le palle!

    • Scusa ,ma come fai a vederli con le palle,se le palle non ce l'hanno?

  • É una vergogna! Renzo e responsabili di debbono dimettere!

    • Magari.... questo governo e tutto il P.D sparissero.... purtroppo questo sogno non si avvererà mai.

    • Valeria loro non pensare mai che si dimettono,cosi facendo non potrebbero mangiare e rubare più,li dobbiamo cacciare noi avendo un po più di attributi ,ma purtoppo da parecchi anni in Italia sono nati senza.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A Saletta più morti che abitanti: non c'è più nulla, ora è un paese fantasma

  • Cronaca

    Amatrice, la seconda vita di un papà: "Così ho messo in salvo il mio bambino"

  • Cronaca

    Terremoto, chiuso il "Ponte a tre occhi": Amatrice ora è isolata

  • Cronaca

    Terremoto, la strage dei romani in vacanza "fuori porta"

I più letti della settimana

  • Marcus Bellamy, ex ballerino di "Amici" uccide il fidanzato e chiede perdono su Facebook

  • Forte scossa di terremoto in provincia di Rieti, crolli e feriti: "Diverse persone sotto le macerie"

  • Sisma nel Centro Italia: "Crolli nella parete est del Gran Sasso"

  • Terremoto 6.0 devasta il Centro Italia: morti e feriti sotto le macerie

  • Terremoto, la strage dei romani in vacanza "fuori porta"

  • Studiava i terremoti, funzionaria della Protezione Civile muore nel crollo di Amatrice

Torna su
Today è in caricamento