Muore mamma di 35 anni, era al settimo mese di gravidanza

Marta Lazzarin si è presentata al pronto soccorso con la febbre alta, il bimbo era già morto. Il messaggio di addio del compagno: "Ciao amore, cercherò di donare sorrisi come facevi tu"

Ancora un lutto in sala parto. Una storia drammatica quella che arriva da Bassano, nel vicentino, dove ieri sera una donna di 35 anni è morta insieme al bimbo che portava in grembo. Si tratta di Marta Lazzarin, blogger di viaggi e turismo residente nel Bassanese, al settimo mese della sua prima gravidanza. 

Marta si è presentata in pronto soccorso intorno a mezzogiorno di martedì. Aveva la febbre alta. Le analisi hanno subito confermato che il feto era morto. Ricevute le prime cure, sono iniziate le contrazioni. Durante il travaglio qualcosa, però, è andato storto. La 35enne si è spenta poche ore dopo il suo arrivo all'ospedale San Bassano.  

Secondo una prima ricostruzione il decesso potrebbe essere stato causato da un'embolia polmonare, una complicazione dovuta alla morte del feto, avvenuta, probabilmente, due giorni prima.

Si tratta della seconda tragedia nel giro di pochi giorni al nosocomio bassanese: il giorno di Natale, il piccolo Kevin Brandalise era morto pochi minuti dopo il parto. 

LA PASSIONE PER I VIAGGI - Insieme al marito, Marta gestiva un blog molto seguito: BlogDiViaggi. Nel 2008 i due hanno affrontato il giro intorno al mondo tra Asia, Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti. 

L’ADDIO DEL COMPAGNO - Proprio su quelle pagine dove avevano condiviso la loro passione, Chris, questo il nickname utilizzato dal compagno sul blog, ha voluto ricordare la donna della sua vita. Un messaggio che pubblichiamo integralmente: 

Scrivo questo post con le lacrime agli occhi, anche se lei mi vuole forte, scrivo questo post solo per dirvi che la mia metà e la metà di questo blog ieri è volata in cielo.

Marta il mio amore è mancata con il mio bimbo Leonardo che portava in grembo. Ciò che voglio non è certo rovinarvi le feste o strapparvi lacrime e neppure lei lo vorrebbe, scrivo solo per ricordarla con il suo sorriso, la sua gentilezza, la sua bontà. Ciò che la rendeva più felice era donare a chi aveva più bisogno e nessun regalo era per lei più bello di quello.

Allora amore,vedrai, sarai fiera di me, cercherò con tutte le mie forze di regalare sorrisi a chi più ne ha bisogno, proprio come facevi tu; vedrai, sarai orgogliosa di me.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      L'Istat: "C'è lavoro per chi studia medicina e ingegneria", ma un laureato su due è precario

    • Politica

      Renzi cancella il reddito di cittadinanza dei 5 stelle: "Il Ddl povertà affossa nostre proposte"

    • Citta

      Marino, caso scontrini: chiesti tre anni di carcere per l'ex sindaco di Roma

    • Politica

      Raggi tempo scaduto: Roma scivola verso il commissariamento

    I più letti della settimana

    • Luna nera il 30 settembre: "Ci sarà la fine del mondo"

    • Caso Yara, i giudici: "Bossetti animo malvagio, agì per arrecare dolore"

    • Nasce femmina, ma è maschio: bimbo di due anni operato per cambiare sesso

    • Volontario della Protezione civile muore in un incidente: tornava da Amatrice

    • Brescia, viaggio nel mondo dello scambismo: "Tanti i coniugi, ma vengono anche ventenni"

    • Si filma mentre guida a 170 all'ora: sbanda, urta una barriera e muore sul colpo

    Torna su
    Today è in caricamento