Marta Lazzarin, blogger morta in sala parto: "Omicidio colposo"

La procura di Vicenza ha aperto un fascicolo sulla morte della 35enne Marta Lazzarin, al settimo mese di gravidanza. La donna era stata ricoverata il 28 dicembre a Bassano. Il 5 gennaio l'autopsia

VICENZA - La procura di Vicenza ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla morte di Marta Lazzarin, la 35enne incinta al settimo mese deceduta martedì scorso all’ospedale di Bassano del Grappa. L’ipotesi di reato è omicidio colposo.

Marta Lazzarin, blogger di viaggi, è morta durante il travaglio, a poche ore dal decesso del bimbo che portava in grembo. La famiglia aveva presentato un esposto per omicidio colposo, chiedendo il sequestro della cartella clinica e l'autopsia sul corpo della giovane. Autopsia che verrà eseguita martedì 5 gennaio.

La famiglia chiede che venga fatta piena luce sugli eventi che hanno portato alla morte della loro congiunta. La donna, alla 27esima settimana di una gestazione che non le aveva mai dato alcun tipo di problema, era giunta nel pomeriggio di martedì 29 dicembre al pronto soccorso dell'ospedale bassanese, con forte febbre e dolori addominali. Gli accertamenti medici aveva permesso di appurare che c'era stata la perforazione del sacco amniotico, e che il feto era purtroppo già morto, probabilmente da un paio di giorni.

La donna è stata visitata ed è iniziata l'attesa per l'inizio del travaglio che doveva portarla ad espellere il feto. Ma dopo alcune ore, a contrazioni già iniziate, la giovane ha cominciato a stare male, ha avuto un arresto cardiorespiratorio ed è entrata in coma: nonostante i tentativi di rianimazione che si sono protratti per circa un'ora e venti minuti, Marta Lazzarin è deceduta verso le 19. Insieme al proprio compagno, Marta curava un blog di viaggi e e turismo molto seguito, che conta su Twitter oltre 56mila follower. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      L’Italia dei terremoti, l’appello al governo: “Così possiamo evitare tragedie e creare lavoro”

    • Citta

      Roma, arrestato il terzo uomo del pestaggio nella metro B

    • Mondo

      Bambini tra le macerie, morti e distruzione: è l'inferno di Aleppo

    • Mondo

      Orrore in Messico, trucidato un altro sarcerdote: è il terzo in una settimana

    I più letti della settimana

    • Terremoto in Calabria, paura a Vibo Valentia: scuole evacuate, gente in strada

    • Roncadelle, il nuovo Ikea Center preso d'assalto dai clienti

    • Spaventoso incidente sull'A14: tir si ribalta e invade la corsia opposta

    • Terremoto, ancora scosse nel centro Italia: la più forte di magnitudo 3.5

    • Arriva la carta d'identità elettronica: come averla, tutte le informazioni

    • "Insulti ai carabinieri": Vittorio Sgarbi condannato a 5 mesi di carcere

    Torna su
    Today è in caricamento