Migranti, 101 soccorsi dalla nave Eleonore: Salvini firma divieto di ingresso

La nave della Ong Lifeline "ha soccorso 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando a 43 miglia da Al-Khoms". Sindaco Lampedusa: "Noi abbandonati dal governo". Si teme intanto una nuova strage nel Mediterraneo

FACEBOOK MEDITERRANEA SAVING HUMANS

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Eleonore, battente bandiera tedesca. Il provvedimento - rendono noto fonti del Viminale - è già stato trasmesso ai ministri della Difesa e delle Infrastrutture e Trasporti.

Migranti, 101 migranti soccorsi da Eleonore nel Mediterraneo

Ieri la nave Eleonore della Ong Lifeline "ha soccorso 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando a 43 miglia da Al-Khoms", in Libia. Lo si legge in un tweet di Mediterranea nel quale si aggiunge che "la nave Mare Jonio ha offerto la sua assistenza e si sta dirigendo verso est". "Mentre erano in corso le operazioni di soccorso da parte del rescue team di Eleonore - si legge ancora in un post successivo - una motovedetta della cosiddetta 'guardia costiera libica' si è minacciosamente avvicinata al gommone, terrorizzando i naufraghi".

Migranti, Amnesty International. "Segnale di discontinuità da nuovo governo"

"Sicuramente il governo che è caduto dal punto di vista della cultura dei diritti umani ha seguito una politica di profonda erosione, di cui i due decreti sicurezza ne sono l'esempio più evidente. Dal punto di vista dei diritti servirebbe un segnale di discontinuità nel ripristinare spazi di libertà e rispetto diritti". Lo afferma all'Adnkronos Riccardo Noury, portavoce della sezione italiana di Amnesty International.

"Segnale di discontinuità nel promuovere una politica di accoglienza attraverso un sistema funzionale di sbarchi rapidi e immediata ridistribuzione dei migranti, - evidenzia Noury - l'Italia dovrebbe farsi promotrice di questo sistema. Questi, secondo noi, sono quegli elementi di discontinuità attualmente importanti". "Inoltre sarebbe anche un segnale positivo se venisse meno quella retorica molto tossica divisiva del 'noi contro loro', dei 'porti chiusi', del 'dileggio' nei confronti delle ong e nei confronti di chi sta a bordo - conclude Noury - sarebbe un importante passo avanti".

Sindaco Lampedusa: "Noi abbandonati dal governo"

"Per comprendere qual è il livello di attenzione di questo Governo nei confronti di Lampedusa, basta dire che la macchina per rilevare le impronte digitali all'interno del Centro di Accoglienza è guasta. Senza strumenti non si può garantire nulla. Questa notte un furgone della Polizia ha preso fuoco. Siamo abbandonati a noi stessi e temo che questa sia una scelta ben precisa, così si crea il caos e poi si scarica la colpa su di noi". E' la denuncia, durissima, del sindaco di Lampedusa Salvatore Martello, che parla delle condizioni dell'hotspot dell'isola.

Alarm Phone teme nuova strage nel Mediterraneo

Si teme intanto un altro naufragio. La notte scorsa alle 3.30 circa, AlarmPhone è stato contattato da una barca al largo della Libia, a bordo circa 100 persone. "Partiti da Al Khums 3 ore prima, erano in grave pericolo. Urlavano e piangevano, dicendo che alcuni di loro erano già morti". 

"Non siamo più riusciti a comunicare con la barca. Alle 6 di mattina un parente ci ha chiamati preoccupato per le persone a bordo. Teme che siano morti. Non sappiamo cosa sia successo a questo gruppo".

migranti ansa nuova-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento