Oltre seimila migranti verso lʼItalia via mare nel weekend

"Servono ulteriori sforzi per salvare vite": è lʼappello dellʼagenzia Onu per i rifugiati

Sono oltre seimila le persone che, da venerdì, hanno attraversato il Mediterraneo per raggiungere l'Italia.

Lo sostiene l'Unhcr, sottolineando come da inizio anno siano stati oltre 43mila gli arrivi via mare. "Questi dati e il fatto che più di 1.150 persone siano scomparse o abbiano perso la vita dimostrano come il salvataggio in mare sia ora più cruciale che mai", ha commentato l'Alto commissario per i rifugiati, Filippo Grandi.

"Dall'inizio del 2017 una persona su 35 è morta durante il viaggio in mare fra la Libia e l'Italia. E solo negli ultimi quattro giorni, 75 persone avrebbero perso la vita. Salvare vite umane deve essere la priorità assoluta per tutti e, alla luce del recente aumento degli arrivi, esorto ulteriori sforzi per salvare le persone lungo questa rotta pericolosa. E' una questione di vita o di morte, che che si appella al più basico senso di umanità di ognuno di noi, e che non dovrebbe essere mai messa in discussione", ha spiegato l'Alto commissario per i rifugiati, commentando le traversate nel Mediterraneo nel corso del fine settimana.

"Gli instancabili sforzi della Guardia costiera italiana, in coordinamento con Frontex e le Ong - ha affermato - sono veramente notevoli. Insieme, hanno salvato decine di migliaia di vite. Nel 2016, le Ong hanno salvato più di 46.000 persone nel Mediterraneo centrale, rappresentando più del 26% di tutte le operazioni di salvataggio. Tale tendenza continua, raggiungendo il 33% dall'inizio dell'anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

Torna su
Today è in caricamento