Migranti, quei naufragi invisibili e silenziosi su cui nessuno saprà mai la verità

Due delle tante barche in pericolo che hanno chiamato Alarm Phone dal Mediterraneo centrale a novembre sono scomparse: "Naufragi che le autorità europee si rifiutano di riconoscere". Gli episodi risalgono al 21 e 29 novembre scorsi: si temono due stragi

Foto di repertorio Ansa/Sos Mediterranee

Più di 160 persone svanite nel nulla nel Mediterraneo centrale: di loro forse non si saprà mai il destino. E' Alarm Phone, la linea telefonica diretta di supporto per persone che attraversano il Mar Mediterraneo verso l'Unione Europea, a denunciare tutto.

Due delle tante barche in pericolo che hanno chiamato Alarm Phone dal Mediterraneo centrale nel mese di novembre sono scomparse: "Temiamo che si tratti di due naufragi invisibili e silenziosi, che le autorità Europee si rifiutano di riconoscere".

Migranti, naufragi fantasma: i due casi segnalati da Alarm Phone

A quando risalgono i due presunti naufragi? Il 21 novembre era arrivata la chiamata da 94 persone in fuga dalla Libia su un gommone che si stava sgonfiando. "Due ONG, Open Arms e Aita Mari, l’hanno cercato tutta la notte invano. Le autorità europee hanno rifiutato di intervenire e di riconoscere il potenziale naufragio".

Il secondo episodio una settimana più tardi, il 29 novembre: "70 persone ci hanno chiamati dalla zona SAR di Malta mentre stavano imbarcando acqua. Abbiamo allertato le autorità europee e  Alan Kurdi. Malta ha riferito che hanno cercato la barca senza trovarla. Da allora nessuna risposta, solo silenzio".

"Non sapremo mai cosa sia successo a queste persone"

"Stiamo ancora cercando risposte, ma nessuno sembra ascoltare - commentano da Alarm Phone -  Non sapremo mai cosa sia successo a queste persone. Il silenzio è deliberato: rende queste morti invisibili, le trasforma in incidenti e cela le responsabilità politiche dell’Europa per tutta questa violenza".

Migranti, così hanno riconosciuto i cadaveri di parenti e amici: "Il naufragio ti lega a vita"

Watch The Med Alarm Phone è stato creato nell’ottobre del 2014 da reti di attivisti e attori della società civile in Europa e Nord Africa. Il progetto ha istituito un numero di emergenza auto-organizzato per migranti in difficoltà nel Mar Mediterraneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento