Mps, la "banda del 5%" colpisce ancora: truffa da 47 milioni di euro

Perquisizioni in diverse città italiane e nuovi indagati. Undici, tra ex funzionari della banca e broker finanziari appartenenti alla "banda del 5%", avrebbero sottratto alla banca 47 milioni di euro

ROMA - Ancora Monte Paschi di Siena. Ancora la "banda del 5%". E ancora uno scandalo. Decine di perquisizioni sono state effettuate questa mattina dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta su Mps. I controlli sono stati portati avanti a Milano, Ravenna, Siena, Roma e in Provincia di Monza per una "costola" d'indagine che deriva dal filone principale sugli ex vertici dell'istituto senese. 

Secondo gli inquirenti, undici persone - che sono indagate - avrebbero sottratto alla banca complessivamente 47 milioni di euro. La magistratura procede per associazione per delinquere aggravata finalizzata alla truffa ai danni dell'istituto di credito, che è quindi parte lesa nel procedimento. 

Gli indagati, fra ex funzionari della banca e broker finanziari, avrebbero fatto sparire quasi cinquanta milioni di euro grazie a movimenti di denaro su vari conti correnti intestati a società e fiduciarie con sedi in Paesi offshore. 

Nel mirino della finanza ci sarebbe gran parte della "banda del 5%". Tra gli indagati figurano, infatti, Gianluca Baldassarre, ex responsabile dell'area Finanza di Mps, il suo vice Alessandro Toccafondi, l' ex responsabile della filiale di Londra della banca senese Matteo Pontone, e Antonio Pantalena, anche lui ex funzionario Mps. Sono inoltre indagati Fabrizio Cerasani, socio fondatore e direttore della società Enigma Securities di Londra e legale rappresentante in Italia, e tre brokers della stessa società, Maurizio Fabris, David Ionni e Luca Borrone. Ruoli più defilati avrebbero avuto altre tre persone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • il MPS andava chiuso, per fallimento. I dirigenti, arrestati. In un paese serio si fa cosi.. Qui, invece.. abbiamo dovuto salvare la banca, ultimo ma non ultimo, il decreto di 15 giorni fa, 7,5 miliardi alle banche, concordi PD e tutti gli altri (no M5S), ora.. da qualche parte saranno arrivati questi 7,5 miliardi. Credo un po anche dalle tasse.... (Renzi dovrebbe riflettere su se stesso.. in questo caso, col suo principio, dovrebbe autorottamarsi)

    • E ai dipendenti non pensi? In un paese serio andrebbe fatta fuori la gente che la pensa come te.

  • Avatar anonimo di willi
    willi

    MPS = IMU grazie

    • ma non diciamo idi0zie per favore

Notizie di oggi

  • Economia

    Via gli 80 euro in busta paga, Tria: "Verranno riassorbiti dalla riforma fiscale"

  • Politica

    È solo campagna elettorale (ed è quasi finita): la crisi di governo "non conviene" a nessuno

  • Sport

    È morto Niki Lauda, leggenda della Formula 1: addio a uno dei più grandi piloti di sempre

  • Economia

    Decreto famiglia e flat tax: il (vero) problema sono le coperture

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

  • Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 18 maggio 2019

Torna su
Today è in caricamento