È morta la stilista Carla Fendi

La quarta delle cinque sorelle Fendi, presidente onorario del Gruppo Fendi e della Fondazione omonima, è morta a Roma a 80 anni dopo una lunga malattia

Carla Fendi

La moda italiana ha perso un altro suo storico pilastro: Carla Fendi, presidente onorario del Gruppo Fendi e della Fondazione omonima, è morta a Roma a 80 anni dopo una lunga malattia.

Quarta delle cinque sorelle Fendi, figlie dei fondatori della maison, ha legato la sua vita allo storico marchio al cui successo ha contribuito insieme alla famiglia. 

Con le sorelle Paola, Anna, Franca e Anna, infatti, Carla aveva lavorato a lungo nella sua progettazione al fianco di Karl Lagerfeld. 
Entrò nell'azienda di famiglia dopo gli studi classici, alla fine degli anni Cinquanta. A lei si deve l'internazionalizzazione del marchio Fendi e la sua conquista dei mercati esteri, in particolare dell'America, che decretò l'assoluto successo mondiale.

"Siamo come le cinque dita di una mano, diceva sempre nostra madre, ognuna ha la sua funzione" raccontava Carla per far capire come anche le sue sorelle avevano la loro parte di responsabilità e di merito del successo dell'azienda. 

Pur continuando a collaborare alla creazione, Carla si occupò soprattutto della comunicazione, dall'ufficio stampa, alla pubblicità, all'immagine, alle manifestazioni e a partire dagli anni Ottanta, decise di di legare il marchio Fendi al Festival di Spoleto, uno degli eventi più importanti della cultura italiana.

Nel 2007 nacque la Fondazione Carla Fendi. Lo scopo principale era di dare contributo e assistenza per preservare beni e valori culturali del passato e per garantirne la continuità e la crescita nel futuro, muovendosi nel campo dell'arte, della letteratura, del cinema, della moda, dell'ambiente e del sociale. 

"Mio marito mi ha spinto a diventare una mecenate" spiegava con nostalgia parlando del suo compagno di vita, Candido Speroni, morto nel 2013 a 83 anni. Ex farmacista nato in Toscana, aveva abbandonato la sua carriera sposando la "sua Carla" ed entrando nel clan Fendi nei panni del "marito consigliere" per il designer e l'organizzazione degli eventi, per 55 lunghi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2010 la coppia aveva festeggiato le nozze d'oro con l'orchestra di Arbore e 400 ospiti e nel 2014, un anno dopo la scomparsa di suo marito, Carla Fendi ha voluto restaurare i due altari laterali del presbiterio nella chiesetta di Pieve di Santa Maria Assunta di Piancastagnaio, in provincia di Siena, città natale del compianto consorte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento