Risucchiati nel cratere: padre, madre e figlio muoiono nella Solfatara di Pozzuoli

Un famiglia torinese, residente a Meolo in provincia di Venezia, sterminata mentre era in visita alla Solfatara di Pozzuoli: Massimiliano Carrer, Tiziana Zampella e il figlio Lorenzo sono morti dopo essere caduti all'interno di un crepaccio. Salvo l'altro figlio di 7 anni. I testimoni: "Una scena orribile, impossibili i soccorsi". Foto e video dal luogo della tragedia

I soccorritori accorsi alla Solfatara di Pozzuoli dove tre persone sono morte all'interno del cratere a Pozzuoli (Napoli), 12 settembre 2017. ANSA/CIRO FUSCO

Tragedia nel cratere della Solfatara di Pozzuoli. Risucchiati in un crepaccio tre componenti di una famiglia originaria di Torino ma residente a Meolo, in provincia di Venezia: morti il padre Massimiliano Carrer di 45 anni, la madre 42enne Tiziana Zampella e il figlio Lorenzo di 11 anni. Salvo invece il secondo figlio della coppia, un ragazzino di 7 anni. 

Secondo un prima ricostruzione fornita dai dipendenti del sito, il figlio della coppia avrebbe oltrepassato una zona interdetta scavalcando una recinzione. I genitori, prima il padre e poi la madre, nel tentativo di raggiungere e fermare il figlio, sarebbero incappati in un crepaccio cadendo nel cratere. 

I Vigili del Fuoco hanno estratto i corpi: secondo quanto si è appreso il crepaccio