Ubriaco, travolge e uccide un uomo in scooter: arrestato

È successo a Pontenure, nel piacentino. La vittima era insieme alla moglie, rimasta gravemente ferita. Secondo i testimoni, il conducente dell'auto lo avrebbe investito una seconda volta, passandogli sopra con le ruote, nel tentativo di fuggire dal luogo dell'incidente

PIACENZA - Tragico schianto sulla via Emilia, alle porte di Pontenure, dove un'auto ha investito una coppia in scooter, uccidendo l'uomo alla guida, Pinuccio Zambianchi, piacentino di 54 anni, e poi fuggendo senza prestare soccorso. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 47 anni con l'accusa di omicidio colposo e fuga dopo incidente. L’uomo, Tommaso Pulizzi, un siciliano residente a Piacenza e già noto alle forze dell’ordine, deve rispondere anche di guida in stato di ebbrezza (aveva un tasso di quasi cinque volte oltre il limite) resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravi. La vittima è deceduta poco dopo l’arrivo d’urgenza in ambulanza al pronto soccorso di Piacenza: troppo gravi i traumi interni che aveva riportato dopo che la vettura, una Fiat Punto, che ha travolto lo scooter, nel fare manovra per fuggire lo ha travolto una seconda volta. Questa la dinamica dei fatti come raccontata da alcuni testimoni presenti in quel momento. Nello scontro, la moglie di Zambianchi è rimasta gravemente ferita.

A incastrare Pulizzi sono stati i carabinieri della stazione Levante di via Caccialupo, che hanno notato lungo la tangenziale a Montale una Punto distrutta davanti e con il motore che fumava, mentre viaggiava in direzione di Piacenza. Poi la scoperta: era l’auto che poco prima aveva causato l’incidente a Pontenure e che si era data alla fuga. Fondamentali, per la ricostruzione dell’accaduto e per arrestare il pirata della strada, sono state le dichiarazioni di alcuni testimoni della tragedia. 

Sembra che la Punto condotta dal 47enne ubriaco, appena uscita da Pontenure in direzione di Piacenza, abbia imboccato contromano la corsia di marcia provenendo dalla grande rotonda sulla via Emilia, proprio mentre in quel momento giugevano in scooter Zambianchi e sua moglie. Dopo l'impatto, secondo quanto dichiarato da alcuni automobilisti che hanno assistito alla scena, il conducente dell'auto, che aveva la carcassa dello scooter contro il cofano davanti, per scappare avrebbe ingranato la retromarcia passando con le ruote sul corpo dell’uomo, causandogli probabilmente altri traumi. Il pm di turno, valutati gli elementi raccolti dai carabinieri, ha disposto l’arresto dell’automobilista: l'uomo è stato portato in carcere alle Novate. (da IlPiacenza)

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Temptation Island 2019: quando comincia, anticipazioni e coppie

  • Prende reddito di cittadinanza e disoccupazione, ma lavora in nero: interviene la Finanza

Torna su
Today è in caricamento