Riceve lo sfratto e si dà fuoco: morto l'autore del gesto disperato

Il 41enne aveva riportato ustioni sul 70/80 per cento del corpo. I fatti in provincia di Lucca

Foto di repertorio non riferita al contenuto dell'articolo

È stato dichiarato morto l'uomo che si era dato fuoco ieri ad Altopascio, in provincia di Lucca, dopo aver ricevuto la notifica di esecuzione di sfratto dall'ufficiale giudiziario. Lo riferisce AdnKronos. Il 41enne, di origini brasiliane, era stato soccorso da alcuni vicini che lo avevano visto uscire nel cortile dello stabile di via Torino avvolto dalle fiamme.

Gesto disperato dopo lo sfratto: troppo gravi le ferite riportate dal 41enne

L'uomo sarebbe deceduto questa mattina al Centro grandi ustioni dell'ospedale di Pisa dove era stato ricoverato in condizioni disperate con ustioni sul 70/80 per cento del corpo.

Secondo una prima ricostruzione, dopo che gli era stato notificato lo sfratto, il 41enne è rientrato in casa e si è chiuso all’interno, dandosi fuoco e causando un principio di incendio nell'abitazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

Torna su
Today è in caricamento