Riceve lo sfratto e si dà fuoco: morto l'autore del gesto disperato

Il 41enne aveva riportato ustioni sul 70/80 per cento del corpo. I fatti in provincia di Lucca

Foto di repertorio non riferita al contenuto dell'articolo

È stato dichiarato morto l'uomo che si era dato fuoco ieri ad Altopascio, in provincia di Lucca, dopo aver ricevuto la notifica di esecuzione di sfratto dall'ufficiale giudiziario. Lo riferisce AdnKronos. Il 41enne, di origini brasiliane, era stato soccorso da alcuni vicini che lo avevano visto uscire nel cortile dello stabile di via Torino avvolto dalle fiamme.

Gesto disperato dopo lo sfratto: troppo gravi le ferite riportate dal 41enne

L'uomo sarebbe deceduto questa mattina al Centro grandi ustioni dell'ospedale di Pisa dove era stato ricoverato in condizioni disperate con ustioni sul 70/80 per cento del corpo.

Secondo una prima ricostruzione, dopo che gli era stato notificato lo sfratto, il 41enne è rientrato in casa e si è chiuso all’interno, dandosi fuoco e causando un principio di incendio nell'abitazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento