Diciotti, parla il procuratore di Agrigento: "A bordo una realtà devastante. Casi di scabbia"

Il procuratore Patronaggio: "Mi ha accompagnato un appuntato mai stato a contatto con questa realtà. Sconvolto. 'Dottore dal vivo cambia tutto, non è come si legge sui giornali...'

ANSA

Nessuno scontro con la politica e il governo, ma l'apertura di un fascicolo era "necessaria" per compiere una ispezione sulla nave Diciotti, su cui c'è "una realtà devastante". Lo racconta in una intervista al 'Corriere della Sera' il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio.

Procuratore: "Nessuna interferenza col governo"

Nessuna "interferenza" contro il governo, assicura. "Assolutamente no. Per fare un`ispezione - precisa il magistrato - era tecnicamente necessaria l`apertura del fascicolo per sequestro di persona e arresto illegale. Ma la valutazione tecnico giuridica e l'individuazione degli eventuali responsabili è complessa e mi riservo ogni ulteriore decisione da adottare dopo le indagini che ho delegato alla Guardia costiera". Patronaggio spiega che "ci sono diversi livelli. Abbiamo cominciato a indagare con gli ufficiali di Porto Empedocle e ci sono contatti con altri livelli del corpo. Ma va dato atto al personale della Diciotti di operare perché la permanenza a bordo sia la meno dolorosa possibile".

"La politica e l'alta amministrazione - precisa - sono libere di prendere le scelte che ritengono opportune. Alla magistratura resta la valutazione giuridica di quanto avviene, su sfere e ambiti diversi. Ovviamente qualsiasi limitazione della libertà personale deve fare i conti con norme e regole della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell`uomo, della Costituzione, del Codice penale e del Codice di procedura penale. Non si scappa".

"Quasi tutti affetti da scabbia. Una realtà devastante"

Nel suo sopralluogo sulla nave, racconta, "ho constatato che sono quasi tutti affetti da scabbia. Una realtà devastante, a cominciare dai cattivi odori che ti restano addosso. Mi ha accompagnato un appuntato che non era mai stato a contatto con questa realtà. Sconvolto. 'Dottore dal vivo cambia tutto, non è come si legge sui giornali...'. Ha ragione". Per quanto riguarda l'indagine, spiega, "ho acquisito i report sanitari che studieremo in questi giorni. E c'è pure un grosso problema relativo ai minori non accompagnati. Ne ho trovati 29, compresa una ragazzina. Ecco perché condivido la preoccupazione e l`appello lanciato dalla presidente del Tribunale dei minori di Catania sulla necessità di assicurare rapidamente a questi giovani accoglienza e cure adeguate a terra".

I migranti bloccati sulla Diciotti mentre Salvini litiga con Saviano sui social

Il procuratore, infine, spiega che la Procura di Agrigento non perde la competenza sull'inchiesta dopo il trasferimento della Diciotti a Catania: "Non si perde anche perché sequestro di persona e arresto illegale sono reati permanenti".

Oggi visita a bordo del Garante dei detenuti

Visita del Garante dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale oggi sulla nave Diciotti, ormeggiata al porto di Catania da lunedì sera. Lo ha stabilito il presidente dell'autorità garante, Mauro Palma, "di fronte perdurare della situazione di stallo" con i migranti a bordo, "da quasi una settimana privati di fatto della libertà senza alcuna base legale e tutela giudiziaria". La delegazione sarà guidata da Daniela de Robert, membro del Collegio del Garante nazionale, e composta da Fabrizio Leonardi e Elena Adamoli, componenti dell'Ufficio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Governo imbarazzante": Guardia costiera contro Salvini

La visita punta a "verificare le condizioni materiali" in cui sono costretti a vivere da una settimana i migranti a bordo, tra cui anche 12 donne, "la possibilità di accedere alla richiesta di protezione internazionale data anche la provenienza dei migranti da Paesi come l'Eritrea, la Siria, la Somalia e il Sudan e accertare i termini in base ai quali perdura la situazione di trattenimento dei migranti sono gli obiettivi prioritari della visita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento