Ernst Von Freyberg nuovo presidente dello Ior

Il tedesco è il nuovo "banchiere di Dio". "Ratzinger ha seguito da vicino il percorso selezione-scelta"

ROMA - E' il tedesco Ernst von Freyberg il nuovo presidente dello Ior con "pieno consenso" del Papa.

Lo ha nominato la commissione cardinalizia che presiede la "banca vaticana". Lo ha annunciato ufficialmente il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi.

CHI E' - Von Freyberg, 55 anni, è co-fondatore e direttore generale della società di Francoforte DC Advisory Partners, tesoriere del ramo tedesco del Sovrano ordine dei Cavalieri di Malta, che di recente ha festeggiato ottocento anni dalla fondazione.

Von Freyeberg è entrato nel Consiglio di sovrintendenza dello Ior, board laico che gestisce operativamente l'istituto alle dipendenza dalla commissione di cardinalizia presieduta da Tarcisio Bertone. Il presidente 'ad interim', Ronaldo Hermann Schmitz, ex ad di Deutsche Bank (la banca che gestiva, fino al blocco di Bankitalia, i bancomat del Vaticano) - ha spiegato padre Federico Lombardi - torna ad essere vice-presidente. Restano Carl Anderson (Usa), Antonio Maria Marocco e Manuel Soto Serrano (Banco Santander di Spagna). In entrata, solo il nuovo presidente.

Il Papa, "che ha seguito da vicino l'intero percorso di selezione e scelta del nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza dello Ior", Ernst von Freyberg, "ha espresso il Suo pieno consenso alla decisione della commissione cardinalizia". E' quanto si legge in un comunicato della sala stampa della Santa Sede.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 10 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Michelle Hunziker, il gesto 'contro' Marica Pellegrinelli dopo l'addio a Ramazzotti

  • "Salvini deve andare a fare in c***": sconcerto in tv su La7

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Sondaggi, sorpresa sul podio: chi sale e chi scende tra Lega, Pd e M5s

Torna su
Today è in caricamento